Luis Vinicio: “Il Napoli? Deve ritrovare la continuità sul piano atletico”

0

C’è bisogno di una reazione e di questo periodo di frenata del Napoli ne parla anche chi conosce molto bene l’ambiente azzurro, Luis Vinicio intervistato da “il Roma”. Momento no del Napoli

 

Qual è il problema di questa squadra? «Il problema è mantenere il ritmo giusto sia nel primo che nel secondo tempo. Nella ripresa sembra di vedere una squadra diversa. Non so a cosa sia dovuto, forse può essere una questione di preparazione. Però una delle cose da guardare è proprio questa».

 

Come si passa da un’importante vittoria come quella contro il Liverpool a soli due gol segnati nelle ultime quattro partite? «Sono sempre dell’avviso che al Napoli servirebbe un vero centravanti. Milik ogni tanto sparisce, non è uno che ha una continuità su livelli importanti. Ha dei movimenti buoni, però ancora deve essere valutato. Come detto fa delle cose buone ogni tanto, ma poi non lo si vede più».

 

Cosa scatta nei giocatori in momenti del genere? «Adesso è importante che l’allenatore li tenga nella maniera giusta senza lasciarli andare e solo così sapranno riprendersi».

 

Quante colpe ha Ancelotti? «Naturalmente per valutare dovrei vivere la squadra, il gruppo da dentro. Non posso farlo da fuori, così come non può farlo nessuno. Non rientra neanche nel mio stile dare dei giudizi su un allenatore, un uomo del genere».

 

Lozano già bocciato o bisogna dargli tempo? «Se è stato preso significa che è una pedina giusta per questo Napoli, quindi va aspettato. Poi con il tempo saprà dimostrare le sue qualità e perché la società ha creduto in lui».

 

Dopo la sosta che Napoli bisogna aspettarsi? «Il Napoli si riprenderà sicuramente, perché la squadra c’è e tutti si aspettano di vedere uno scossone da parte di questo gruppo. Può e deve farlo».

 

Inter e Juve hanno qualcosa in più? «La Juventus sicuramente è più avanti di tutti, non solo per quanto riguarda i punti in classifica. Ha anche una squadra più forte, più completa, non dimentichiamocelo mai. L’Inter, invece, sicuramente è un livello sotto al Napoli, nonostante i risultati, la classifica dicano altro».

 

Quali possono essere gli obiettivi del Napoli? «Riprendendosi bene il Napoli può arrivare tra le prime due squadre del campionato italiano e dare del filo da torcere alla Juventus. In Champions dipende molto dai vari sorteggi, dalle prossime partite. Speriamo possa arrivare più avanti possibile, ma non credo che ad oggi il Napoli abbia una struttura per competere fino alla fine».

 

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.