Commisso: “Attaccare i meridionali è attaccare noi”

Queste le parole del patron viola ai microfoni de Il Corriere dello Sport

0

Il Presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha rilasciato un’intervista esclusiva a Il Corriere Dello Sport a proposito del cori all’indirizzo dei tifosi napoletani e non solo: Non voglio più sentire quei cori sull’Heysel e su Scirea, si va contro i miei principi. E non voglio neanche più quelli contro il sud. Io sono calabrese, Joe Barone è siciliano, Montella è napoletano. Attaccare i meridionali è attaccare noi. Non so chi abbia fatto quei cori, non li conosco, ma non voglio più sentirli. Ai leader della Fiesole dico di controllare i pochi che lanciano quelle urla. La Fiorentina è di tutti, mia, dei tifosi e della Fiesole. Quei cori e la violenza no”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.