Koulibaly: “Contro l’Arsenal vedrete un Napoli più arrabbiato”

Il difensore senegalese realizza la prima doppietta in Italia

0

C’è nell’aria qualcosa di nuovo, s’avverte, che trascina verso il San Paolo per tentare di entrare, comunque e nel suo piccolo, nella Storia. Da Vigasio a Fuorigrotta è un battito di ciglia, come riporta il Corriere dello Sport, più o meno, un’emozione da assaporare, però da catturare, scivolando giù dal K2, da quel «monumento» da 150 milioni di euro, che a un certo punto s’è strappato le catene da difensore centrale ed ha deciso di tornare ad essere un leader. Dal Chievo all’Arsenal è un Koulibaly dietro l’altro: difensore, attaccante, trascinatore, un’autorità che sistema la propria personalità nel cuore della tormenta e spera che si viva l’estasi. 

 
Partiamo dal Chievo, Koulibaly.  «E da una partita che in passato spesso abbiamo sofferto. Stavolta l’abbiamo vinta, anche agevolmente, ma soprattutto l’abbiamo voluta perché sapevamo di essere in difficoltà. Si è visto in queste ultime settimane, diciamo in questi dieci giorni. Però andavano presi i tre punti per sistemare il campionato, il nostro secondo posto, la qualificazione in Champions».

Per poi pensare all’Arsenal..«Siamo fiduciosi per la sfida di giovedì e guai se non fosse così. Siamo consapevoli di partire da una situazione di svantaggio, quella che ha deciso la gara di andata con la sconfitta per 2-0, ma restano altri novanta minuti e il Napoli è in grado, se gioca come sa ed ai suoi livelli, di ribaltare una situazione difficile. Ora ci concentriamo esclusivamente sul quarto di finale».
 
Qual è – o quale potrebbe essere -il segreto, ammesso che ne esista uno.  «Crederci fino alla fine, non lasciarsi prendere dall’ansia, sapere che in qualsiasi istante della partita potremmo essere capaci di segnare. Io sono ottimista e penso, sogno, che contro l’Arsenal si possa realizzare qualcosa di bello, di bellissimo».

Il gol nel finale, quello di Cesar, vi ha un po’ infastidito.  «Ci sarebbe di più chiuderla senza subire reti, abbiamo concesso una opportunità e con l’Arsenal non ce lo potremmo consentire». 

Due gol, come non le è mai successo.  «Era da inizio stagione che ne inseguivo uno ed è invece arrivata questa doppietta inaspettata. Direi che sono stato fortunato, stavolta».

E che un po’ di sorte, forse, vi gioverebbe contro l’Arsenal..«Abbiamo calciatori di assoluto talento, un livello di qualità altissimo che ci permette di credere in noi stessi. Dovremo però esorcizzare ogni stato di tensione, giochiamo nel nostro stadio e con i nostri tifosi e li avremo al nostro fianco. Saremo pronti, sin dal primissimo secondo della gara. Se il Napoli recita da Napoli, allora potrebbe diventare una giornata straordinaria». 

Dal «patto» di Vigasio che squadra è uscita?  «Arrabbiata. Vedrete un’altra faccia». 

La Redazione

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.