Serie B: Remuntada dello Spezia contro l’Ascoli al Picco

I liguri sotto di 2 reti reagiscono nella ripresa spinti da bomber Galabinov

0

Domenica 14 aprile ore 15:00

Padova-Cosenza 0-0

Spezia-Ascoli       3-2 Brosco (A) 17′, Ardemagni (A) 34′, Galabinov (S) rig. 51′ 80′, Okereke (S) 57′

Padova-Cosenza. I veneti cercano punti per scalare posizioni in lotta per la salvezza, mentre i rossoblu proveranno ad aumentare il margine sulle ultime posizioni. Sin dalle prime battute entrambe le squadre faticano a trovare il varco giusto, il primo brivido arriva al 13′ col diagonale di Baez bloccato in tuffo da Minelli. Al 27′ replica il Padova col tiro dai 20 metri di Clemenza respinto in angolo da Perina, nel finale di tempo il match non si sblocca così si va a riposo sullo 0-0. Nella seconda frazione Perina perde un pallone sanguinoso che arriva a Lollo ma il giocatore di casa a porta sguarnita spreca una ghiotta opportunità, al 61′ sugli sviluppi di un angolo Mazzocco calcia a botta sicura sfiorando la traversa. Continua a premere la squadra veneta al 79′ col tentativo di Bonazzoli dal limite ma la sfera esce di poco, nel finale nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il punteggio così al triplice fischio la gara termina senza reti.

Spezia-Ascoli. I liguri al Picco proveranno a rimanere in scia della squadre in lotta per i play-off, mentre i marchigiani cercano il colpaccio in casa degli spezzini. La prima occasione arriva al 10′ col siluro di Ninkovic deviato in volo da Lamanna, al 17′ i bianconeri passano in vantaggio grazie al colpo di testa di Brosco sul cross di uno scatenato Ninkovic. L’Ascoli continua a premere e al 34′ bomber Ardemagni sigla il 2-0 con un tap-in ravvicinato, nel finale di tempo Ninkovic riceve prima il giallo e poi per eccessive proteste il rosso lasciando i marchigiani in 10 così si va negli spogliatoi sul 2-0 ascolano. Nella ripresa lo Spezia prova a sfruttare l’uomo in più e al 51′ Galabinov accorcia le distanze su calcio di rigore, i liguri continuano ad attaccare e al 57′ Okereke sigla il 2-2 con una conclusione mancina ravvicinata. Gli spezzini dominano il match e al 64′ direttamente su punizione Galabinov colpisce la traversa, il bombr ex Genoa aggiusta la mira all’80’ con un colpo di testa perentorio per il sorpasso ligure. Nel finale l’Ascoli resta addirittura in 9 per l’espulsione di Addae per una gomitata così al triplice fischio la gara termina con la vittoria degli spezzini.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Brescia 57-Lecce 57-Palermo 53-Benevento 50-Pescara 49-Verona 48*-Spezia 46-Cittadella 45-Perugia 45-Ascoli 39-Cremonese 39-Cosenza 39-Salernitana 38-Crotone 34-Venezia 33-Livorno 30-Foggia(-6) 30-Carpi 25-Padova 25

*RIPOSA

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.