L’approfondimento – di R. Muni: “Portici, il campionato non è ancora finito”

0

Nuova sconfitta per i ragazzi di Mauro Chianese, questa volta in casa della Sancataldese, formazione siciliana alla ricerca di punti preziosi per evitare la retrocessione diretta. Come da prassi consolidata dell’ultimo mese, il Portici parte forte, imponendo il proprio ritmo agli avversari e trovando la rete del vantaggio. Come già accaduto a Roccella Jonica, il gol degli azzurri, messo a segno da Improta che, dopo aver calciato male un rigore ha ribadito in rete la respinta del portiere avversario, ha illuso un po’ tutti. Tuttavia, questa volta l’illusione è durata giusto un giro di lancette, poiché un minuto più tardi, i padroni di casa hanno dato avvio alla rimonta che si è completata a fine primo tempo. Nel mezzo, le recriminazioni della squadra di Chianese, che si è vista negare un secondo calcio di rigore per un fallo piuttosto evidente subito dal bomber Improta. Nella ripresa, sotto di una rete, ci ha provato il Portici a raddrizzare il punteggio, subendo però il terzo gol dei siciliani, sul primo capovolgimento di fronte, che ha virtualmente chiuso i giochi. Tuttavia, la squadra vesuviana non ha mai alzato bandiera bianca, provando in più di una circostanza a riaprire la partita. È mancata la giusta determinazione sotto rete e, probabilmente, anche la fame di successo. La squadra siciliana, allenata da Antonio Alacqua, si è difesa con ordine, limitando al minimo i rischi e rintuzzando le iniziative generose ma confuse di Improta e compagni. Troppo tardi è arrivato il gol della speranza del Portici, con il numero 10 Onda. Finisce con un’altra sconfitta e con altri tre gol al passivo, la partita dei vesuviani che, all’indomani del raggiungimento di quota 40 punti, sembrano aver smarrito quella lucidità e quella determinazione che li hanno portati ad accarezzare il sogno dei playoff. Un punto conquistato nelle ultime tre partite e otto reti subite, sono un campanello d’allarme preoccupante a cui dovrà porre rimedio il tecnico proveniente dall’under 17 del Napoli. Domenica prossima, il calendario metterà di fronte il Portici e la Cittanovese, quinta in classifica a tre punti dai vesuviani. Sarà quella l’ultima possibilità, per i ragazzi di Mauro Chianese, di riacciuffare un sogno che potrebbe esaltare la piazza porticese, sicuramente soddisfatta per la salvezza ottenuta con largo anticipo ma che, in punta di piedi, vorrebbe prendere parte al mini torneo riservato esclusivamente alle più brave della classe. Il campionato non è ancora finito ed è inammissibile andare in vacanza ad otto giornate dal termine della regular season. Portici, prova a divertirti, sovvertendo i pronostici di inizio stagione. Prova a farlo con la consapevole leggerezza di chi non ha niente da perdere e con la giusta dose di sfrontatezza che ti ha permesso di fare un campionato che rimarrà comunque esaltante, al di là del risultato.

a cura di Riccardo Muni

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.