Serie A: L’ex Sturaro rompe l’imbattibilità della Juve!

Il Genoa infligge la prima sconfitta del campionato alla Vecchia Signora

0

Domenica 17 marzo ore 12:30

Genoa-Juventus 2-0 Sturaro (G) 72′, Pandev (G) 78′

 

 

GENOA (4-3-3): Radu, Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito, Lerager, Radovanovic (Veloso 75′), Rolòn, Lazovic (Sturaro 70′), Kouamé, Sanabria (Pandev 60′). A disposizione: Jandrei, Gunter, Biraschi, Pezzella, Mazzitelli, Veloso, Bessa, Sturaro, Lapadula, Dlamonte, Pandev. Allenatore: Cesare Prandelli.

 

 

JUVENTUS (3-1-4-2): Perin, Caceres, Bonucci, Rugani, Pjanic, Emre Can, Bentancur (Spinazzola 77′), Alex Sandro, Cancelo (Bernardeschi 60′), Dybala, Mandzukic (Kean 73′). A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Spinazzola, Chiellini, Matuidi, Bernardeschi, Nicolussi, Kean, Moreno Taboada. Allenatore: Massimiliano Allegri.

 

 

Arbitro: Marco Di Bello.

Ammoniti: Romero (G) 3′, Alex Sandro (J) 5′, Caceres (J) 23′, Pandev (G) 79′, Emre Can (J) 85′.

Note: recupero p.t. 2′, recupero s.t. 4′.

 

 

Primo tempo. I genoani tra le mura amiche cercano la spinta della propria gente per la grande impresa, mentre la truppa di Allegri dopo il 3-0 contro l’Atletico cerca altri punti per avvicinarsi sempre più all’ottavo scudetto consecutivo. In avvio il Genoa prova ad alzare il ritmo sin dalle prime battute e all’11’ Kouamé si libera al tiro dal limite ma la sfera esce di poco sul fondo, passano 5 minuti e Sanabria raccoglie un pallone vagante e calcia a botta sicura col mancino ma Perin in tuffo compie un autentico miracolo. Col passare dei minuti i bianconeri prendono le redini del match alla ricerca del goal ma la difesa genoana concede poco, al 30′ Di Bello assegna un penalty al Grifone ma dopo aver rivisto le immagini al VAR l’arbitro torna sui suoi passi. Nel finale di tempo l’intensità non aumenta così al duplice fischio si va a riposo ancora fermi sullo 0-0.

 

 

Secondo tempo. Nella ripresa la truppa di Allegri prova a imporre il proprio ritmo al match e al 56′ Paulo Dybala sblocca il match con un mancino di prima intenzione sul tracciante perfetto di Cancelo ma Di Bello su segnalazione del VAR annulla per offside, al 63′ Pandev da posizione defilata cerca il sinistro a giro ma Perin in tuffo blocca a terra. Al 72′ però il neo entrato Sturaro sigla il goal dell’ex con un destro a giro da fuori che si insacca nell’angolino, i rossoblu continuano a spingere alla ricerca del raddoppio e al 78′ Kouamé si divora il goal dal limite. Passano 3 minuti e arriva il 2-0 genoano col sinistro a incrociare di Goran Pandev che fulmina Perin a seguito di un perfetto contropiede, nel finale non arriva la reazione della Vecchia Signora così al triplice fischio Prandelli rompe l’imbattibilità di Allegri in campionato.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Juventus 75-Napoli 57-Milan 51-Inter 50-Roma 47Torino 44-Atalanta 44-Lazio 42*-Sampdoria 42-Fiorentina 37-Parma 33-Genoa 33-Sassuolo 32-Cagliari 30-SPAL 26-Udinese 25*-Bologna 24-Empoli 22-Frosinone 17-Chievo(-3) 10

 

*Una gara da recuperare

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.