Carlo Alvino: “Allegri? Le sue parole sanno di dittatura calcistica. Su Meret c’è da dire grazie ad una persona”

2

E’ intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss nel corso del programma di “Radio Gol”, il collega Carlo Alvino sul momento degli azzurri. Ecco quanto evidenziato da “ilnapolionline.com”. “Meret? Il merito è di De Laurentiis, lui ha creduto nel portiere friulano visto che si è mosso in prima persona ed ha scomesso su di lui. In passato qualche acquisto non ha portato a buoni frutti come Tonelli e Valdifiori, ma sull’estremo difensore gli va dato atto che ha fatto un grande colpo. Sul Sassuolo dico che sarà un test da non sottovalutare, loro giocano un buon calcio, i risultati non sono favorevoli, ma vanno affrontati nel modo giusto. L’importante sarà consolidare la seconda piazza visto che Milan e Inter non sono distanti. Le parole di Allegri di ieri sera? Ricordate quando Benitez parlò di non fare un dramma in caso di eliminazione dalla Champions. Lui fu lapidato dalla critica napoletana. Ieri invece il mister della Juventus ha minacciato la stampa di non criticare in caso di eliminazione, questa è dittatura calcistica”. 

Potrebbe piacerti anche
2 Commenti
  1. Giusemask dice

    A dire il vero ho ascoltato la conferenza di Allegri e le sue parole non contengono nessuna minaccia, ma proprio nemmeno l’ombra. Mi chiedo perché gli addetti ai lavori continuino ad alimentare – talvolta in modo intellettualmente disonesto – questo clima.

    1. Giuseppe Sacco dice

      Io Pino Sacco ho seguito persolamente la conferenza stampa e mi è parso un Allegri estremannete agitato e minaccioso. Veda la registrazione su You Tube. codiali saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.