Liga: Morata trascina l’Atleti all’Anoeta, mentre il Getafe sogna la Champions!

L'ex Juve stende la Real Sociedad, mentre il Getafe si porta al quarto posto

0

Domenica 3 marzo ore 12:00

Eibar-Celta Vigo                             1-0 Enrich (E) 87′

Ore 16:15

Betis-Getafe                                      1-2 Cabrera (G) 20′, Mata (G) 44′, Joaquin (B) 75′

Ore 18:30

Real Sociedad-Atletico Madrid 0-2 Morata (A) 30′ 33′

Ore 20:45

Valencia-Athletic Bilbao              2-0 Rodrigo (V) 49′, Gameiro (V) 90′

 

Eibar-Celta Vigo. Gli armeros tra le mura amiche cercano la vittoria per sognare un posto in Europa, mentre i galiziani impegnati nella lotta salvezza cercano solo i 3 punti per risalire la china. Il primo brivido arriva al 7′ col tiro a botta sicura dall’interno dell’area di rigore di Mendez ma la sfera termina incredibilmente alta, l’Eibar replica al 26′ sbloccando il punteggio con Enriche ma l’arbitro annulla per offside con l’ausilio del VAR. Nel finale id tempo Maxi Gomez controlla in area e calcia verso l’angolino sfiorando il palo così si va a riposo sullo 0-0. Nel secondo tempo Charles calcia a lato di un soffio da posizione defilata sugli sviluppi di un piazzato, al 65′ l’arbitro assegna un penalty in favore dell’Eibar ma Charles spreca tutto calciando alle stelle. I padroni di casa continuano a spingere e nel finale trovano il goal partita con la rasoiata di Sergio Enrich dopo un batti e ribatti in area.

 

Betis-Getafe. Gli andalusi in lotta per un posto in Champions League proveranno a far valere il fattore Villamarìn, mentre i madrileni proveranno a difendere il quarto posto con la unghie e con i denti. Sin dai primi minuti gli sopiti provano a imporre il proprio ritmo al match ma riescono a passare solo al 20′ col perentorio colpo di testa di Leandro Cabrera sugli sviluppi di un corner, il Betis fatica a reagire e al 38′ Jaime Mata entra in area palla al piede e calcia cercando l’angolino ma la sfera esce di un soffio. Continua a premere la squadra madrilena e al 44′ Mata aggiusta la mira con una precisa rasoiata raddoppia le marcature chiudendo la prima frazione. Nella ripresa il Betis alza il ritmo per rientrare in partita e al 60′ Lo Celso calcia col mancino a fil di palo ma Soria in tuffo si dimostra provvidenziale, al 75′ arriva la rete andalusa col tiro a giro da fuori di Joaquin che insacca la sfera nell’angolino. Nel finale Jese pareggia i conti ma l’arbitro annulla per offside con l’ausilio del VAR così la sfida del Villamarìn termina con la vittoria del Getafe che sale al quarto posto.

 

Real Sociedad-Atletico Madrid. I baschi all’Anoeta cercano la vittoria per alimentare il sogno europeo, mentre i colchoneros dopo l’esito del Clasico proveranno a staccare il Real Madrid. La squadra madrilena amministra il possesso palla sin dalle prime battute mentre la squadra basca riparte negli spazi, al 14′ Oyarzabal supera il diretto marcatore e calcia a giro ma Oblak si supera in tuffo salvando i suoi. Al 30′ però arriva il vantaggio colchonero col colpo di testa di Alvaro Morata che riceve da Godìn e da due passi non perdona, passano 3 minuti e l’ex Real concede il bis con un altro colpo di testa sugli sviluppi di un piazzato così al duplice fischio si va a riposo sul 2-0 ospite. Nella ripresa Sandro Ramirez prova a suonare la carica ai suoi ma il colpo id testa della punta di casa termina alta di poco, al 62′ l’Atleti resta in 10 per l’espulsione di Koke a seguito di un intervento in ritardo dello spagnolo. Al 76′ Merino cerca il goal dai 25 metri ma Oblak col riflesso di un gatto salva i suoi, nel finale non arriva la vera reazione basca così al triplice fischio Simeone stacca il Real e torna a -7 dalla vetta.

 

Valencia-Athletic Bilbao. I padroni di casa al Mestalla cercano la vittoria per alimentare il sogno Europa League, mentre i baschi invece cercheranno il sorpasso proprio ai danni dei ragazzi di Marcelino. Il Bilbao sfiora il goal già al 6′ col tiro a giro di Inaki Willimas neutralizzato dall’ottimo intervento di Neto, col passare dei minuti il Valencia prova a riorganizzarsi al 23′ col destro dal limite di Diakhaby che costringe al super intervento in tuffo Herrerin. La gara è molti equilibrata con entrambe le squadre alla ricerca del goal e al 38′ Kondogbia ci prova col mancino da fuori a rea mancando il bersaglio di poco così si va a riposo sullo 0-0. Nei secondi 45 minuti arriva subito il goal valenciano con bomber Rodrigo che dal limite lascia partire un missile imparabile che si insacca sotto al sette, continua a premere il Valencia al 73′ col tiro al volo di Gameiro largo di pochissimo. Nel finale di gara i ragazzi di Marcelino chiudono il match col raddoppio di Gameiro che sigla il definitivo 2-0.

 

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Barcellona 60-Atletico Madrid 53-Real Madrid 48-Getafe 42-Alavés 40-Siviglia 37-Valencia 36-Betis 36-Real Sociedad 35-Eibar 34-Athletic Bilbao 33-Espanyol 33-Girona 31-Leganés 30-Levante 30-Valladolid 26-Celta Vigo 25-Villarreal 23-Rayo Vallecano 23-Huesca 22

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.