Koulibaly non ha bisogno di studiare da leader: già lo è!

0

L’altra sera, dopo la gara di Firenze, ha dichiarato che chi non ci crede è fuori dallo spogliatoio del Napoli. Non aveva nessuno nel mirino, ci mancherebbe, ma il messaggio è giunto a tutti forte e chiaro. Prenderà la parola a Castel Volturno Koulibaly e dirà che la Juventus non è così distante e che non accetterà cali di tensione, per il rispetto dei tifosi e perché la strada è ancora lunga. Non è la prima volta che si mette in mezzo, che lancia il suo urlo, il suo avvertimento alla squadra. Sa bene che quando certe parole le pronuncia lui hanno sempre un certo effetto. Per il carisma che il difensore centrale ha. Il senegalese è convinto che questa non sia ancora la resa nella lotta allo scudetto. Certo, forse è solo un grande ottimismo. Ma se lo dice, è perché Koulibaly ci crede. Quando l’ha detto aveva messo nel preventivo di ritrovarsi a 11 punti di distanza ieri sera. Ma per indole, non si è mai arreso. «Chi non crede nello scudetto, si accomodi fuori», il monito del senegalese. Koulibaly ha dimostrato di essere come un patriarca che veglia sulla casa.

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.