ESCLUSIVA – I. Palmieri (d.g. Napoli femm.): “L’addio di Hamsik? Ecco il mio pensiero. Le azzurre sono pronte per gli scontri diretti”

All'interno l'intervista al d.g. del Napoli femminile

0

Il Napoli femminile Carpisa Yamamay ha battuto per 7-0 al “Complesso Cus” l’Apulia Trani e tiene la distanza sulle dirette concorrenti per il vertice. In gol De Paula con una doppietta, a segno anche Tammik, Caiazzo, Massa, Russo e Kubassova. Ora c’è la sfida al Potenza e per le azzurre una sfida da affrontare al meglio. Ilnapolionline.com ha intervistato il d.g. del Napoli femminile Italo Palmieri sul momento della squadra e sulla vicenda Hamsik.

Il Napoli femminile Carpisa Yamamay anche oggi ha vinto in casa. Si conferma il Cus campo portafortuna e dove si può esprimere un bel gioco. “Oggi abbiamo giocato al “Billy” di Pianura, il Cus non era in perfette condizioni, vista la pioggia caduta nei giorni scorsi, però la squadra non ne ha risentito. Contro l’Apulia Trani le ragazze hanno vinto 7-0, dimostrando di essere in un buon periodo di forma. Ci stiamo avvicinando alle sfide importanti nel migliore dei modi. Mister Marino chiede alla squadra il massimo della concentrazione e le ragazze lo stanno accontentando”.

Nel 7-0 contro l’Apulia Trani ancora in gol Caiazzo, Massa e Russo, oltre che De Paula e Tammik che si stanno confermando. Sono segnali incoraggianti in vista della fase decisiva della stagione? “La squadra sta giocando bene, felice per queste ragazze, bene anche Mary Russo. Da sottolineare che è entrata in campo una calciatrice della Primavera Moccia e stava per segnare, peccato che ha preso il portiere avversario gli ha parato il rigore, ma non cambia la sostanza delle cose. Ci stiamo preparando al meglio per le sfide che contano e perciò c’è grande fiducia sul prosieguo della stagione”.

Domenica prossima andrete a sfidare il Potenza. Quali sono le insidie maggiori che si possono incontrare sul loro campo? “Se si guardasse al punteggio dell’andata si potrebbe pensare ad una gara semplice, vista anche la loro classifica. Invece come dice il mister guai a pensare a tutto ciò, perché le insidie sono sempre dietro l’angolo. Tra l’altro con il Potenza c’è un bel gemellaggio e sarà certamente una giornata all’insegna dello sport”.

Infine ti vorrei chiedere sul probabile addio di Hamsik al Napoli. Che idea ti sei fatto di questa vicenda? “Quando ho saputo della vicenda sono rimasto sconcertato, mi sarei aspettato un finale diverso, visto insomma cos’ha dato lo slovacco per la maglia. Era l’ultima bandiera in un calcio che purtroppo sta perdendo tanto su molti aspetti e meritava un clima intorno diverso. Mi auguro che dopo i tre anni in Cina possa tornare per un ruolo da dirigente, ma può essere che per quella data molte cose potrebbero cambiare. Per riportare la gente allo stadio bisogna studiare altre formule visto che i mini-abbonamenti non ha portato a risultati soddisfacenti, anche perché il campionato italiano sta perdendo di fascino per lo strapotere della Juventus e per la poca concorrenza che c’è”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.