Serie B: Il Foggia ferma in rimonta il Verona allo Zaccheria!

I satanelli rimontano per due volte sfiorando la vittoria nel finale

0

Domenica 30 dicembre ore 12:30

Foggia-Verona 2-2 Pazzini (V) 15′, Mazzeo (F) 30′, Lee (V) 44′, Gerbo (F) 74′

FOGGIA (4-4-2): Noppert, Zambelli (Loiacono 94′), Tonucci, Martinelli, Ranieri, Galano (Carraro 96′), Gerbo, Agnelli, Kragl, Iemmello, Mazzeo (Chiaretti 64′). A disposizione: Bizzarri, Sarri, Rubin, Loiacono, Boldor, Arena, Ramé, Carraro, Chiaretti, Deli, Cicerelli, Gori. Allenatore: Pasquale Padalino.

VERONA (4-5-1): Silvestri, Almici, Dawidowicz, Caracciolo, Balkovec (Empereur 55′), Gustafosn, Matos, Henderson (Marrone 88′), Zaccagni (Colombatto 68′), Lee, Pazzini. A disposizione: Berardi, Chiesa, Eguelfi, Kumbulla, Bianchetti, Empereur, Marrone, Colombatto, Laribi, Danzi, Tupta. Allenatore: Fabio Grosso.

Arbitro: Francesco Forneau.

Ammoniti: Pazzini (V) 36′, Lee (V) 45’+1′, Kragl (F) 45’+1′, Agnelli (F) 51′, Caracciolo (V) 61′, Matos (V) 72′, Gerbo (F) 81′, Chiaretti (F) 95′.

Note: recupero p.t. 2′, recupero s.t. 7′.

Primo tempo. I satanelli penultimi in classifica cercano riscatto in casa per ricucire lo svantaggio sulla zona salvezza, mentre gli scaligeri in lotta per la Serie A proveranno a sbancare lo Zaccheria. La prima occasione arriva dopo appena un minuto col destro da fuori di Agnelli che impegna seriamente Silvestri, passano pochi secondi e ancora Foggia vicinissimo al goal col sinistro su punizione di Kragl alto di un soffio. I pugliesi prendono d’assalto la trequarti veronese e al 5′ ancora Kragl tenta la conclusione mancina mandando la sfera a lato di un niente, al però 14′ è la formazione veneta a portarsi in vantaggio con Pazzini che da distanza ravvicinata ribadisce in rete la respinta corta di Noppert sul tiro precedente di Lee. I satanelli provano a riorganizzarsi e al 30′ pareggiano i conti con Mazzeo che dopo essere sbucato alle spalle di tutti trafigge Silvestri sul cross di Zambelli, il Foggia continua a premere alla ricerca del vantaggio ma nel finale è nuovamente il Verona ad andare in goal col tap-in di Lee che sfrutta un’errata respinta di Noppert sul cross di Balkovec chiudendo la prima frazione col vantaggio scaligero.

Secondo tempo. Nella ripresa gli ospiti cercano il tris al 52′ con Pazzini che solo nell’area piccola arriva con un attimo di ritardo sul cross di Matos, passano 2 minuti e Iemmello calcia da fuori col sinistro alla ricerca del pareggio ma Silvestri respinge con la punta della dita. Il forcing foggiano continua e i rossoneri conquistano un rigore al 60′ per una trattenuta di Caracciolo su Tonucci, prende la rincorsa dagli undici metri Iemmello ma Silvestri salva il Verona respingendo la conclusione centrale del 9 di casa. Nonostante il rigore fallito la formazione di casa continua ad attaccare e al 73′ pareggia l’incontro con Gerbo che dopo aver ricevuto palla da Kragl lascia partire un destro violentissimo che s’insacca sotto al sette, nel finale i padroni di casa cercano il sorpasso col tentativo di Galano che solo davanti al portiere centra in pieno Silvestri col sinistro così la sfida dello Zaccheria termina 2-2.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Palermo 34-Brescia 31-Verona 30-Lecce 29-Pescara 29-Benevento 28-Cittadella 26-Perugia 26-Spezia 25-Salernitana 24-Ascoli 21-Venezia 20-Cremonese 19-Cosenza 19*-Carpi 16-Livorno 14-Crotone 13-Foggia(-8) 13-Padova 11

*RIPOSA

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.