Serie A – Lazio-Samp 2-2: Finale thriller all’Olimpico al minuto 99!

L'ex rossonero Saponara rovina il sorpasso dei biancocelesti sul Milan

0

Sabato 8 dicembre ore 20:30

Lazio-Sampdoria 2-2 Quagliarella (S) 21′, Acerbi (L) 79′, Immobile (L) rig. 96′, Saponara (S) 99′

 

LAZIO (3-5-2): Strakosha, Wallace (Luis Alberto 76′), Acerbi, Radu, Patric, Parolo, Badelj (Correa 52′), Milinkovic-Savic, Lulic, Caicedo (Cataldi 53′), Immobile. A disposizione: Proto, Guerrieri, Lukaku, Bastos, Felipe, Caceres, Durmisi, Cataldi, Berisha, Murgia, Luis Alberto, Correa. Allenatore: Simone Inzaghi.

 

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero, Bereszynski, Colley, Andersen, Murru, Praet (Jankto 70′), Ekdal, Linetty, Ramirez (Sapnara 82′), Caprari (Kownacki 66′), Quagliarella. A disposizione: Belec, Cabral, Ferrari, Rolando, Tonelli, Tavares, Sala, Saponara, Vieira, Jankto, Defrel, Kownacki. Allenatore: Marco Giampaolo.

 

Arbitro: Davide Massa.

Ammoniti: Caicedo (L) 6′, Bereszynski (S) 40′, Immobile (L) 45′, Audero (S) 57′, Wallace (L) 69′, Linetty (S) 90′, Andersen (S) 95′, Saponara (S) 101′

Espulsi: Bereszynski (S) 91′.

Note: recupero p.t. 3′, recupero s.t. 11′.

 

Primo tempo. I biancocelesti all’Olimpico cercano il momentaneo sorpasso sul Milan al quarto posto spinti dai propri tifosi, mentre i blucerchiati cercano il colpaccio nella capitale per rientrare nella bagarre per un posto in Europa League. In avvio i laziali gestiscono il possesso palla alla ricerca del varco giusto per colpire mentre i doriani coprono tutti gli spazi e ripartono, al 13′ Audero si rende protagonista di un rinvio disastroso che innesca Caicedo pronto a servire Immobile implacabile nel segnare da due passi ma l’arbitro Massa annulla la rete per l’offside del napoletano al momento dell’assist dell’ecuadoregno. I blucerchiati alzano la pressione e al 21′ passano in vantaggio col tap-in vincente di Fabio Quagliarella sul tracciante di Murru, la Lazio replica al 27′ con l’azione personale di Immobile che supera due avversari e calcia cercando l’angolino ma Audero respinge. Nel finale di tempo i biancocelesti cercano in tutti i modi di abbattere il muro doriano ma al duplice fischio di Massa si va a riposo con i liguri avanti nel punteggio.

 

Secondo tempo. Nella ripresa i capitolini ci provano al 50′ col destro di Patrik ma Audero è attento e blocca la sfera, l’assedio biancoceleste continua e al 56′ Andersen anticipa all’ultimo istante Immobile pronto a colpire a pochi passi dalla porta. La Samp non riesce più ad uscire dalla propria metà campo così Giampaolo prova a far entrare Kownacki al 66′ per tenere palla in avanti e sfruttare la velocità del polacco, passano 5 minuti e Correa lanciato in campo aperto spreca clamorosamente una ghiotta opportunità centrando Audero a botta sicura. Il dominio laziale porta al meritato pareggio al 79′ con la zampata mancina di Acerbi sugli sviluppi di un corner, all’85’ Milinkovic-Savic sovrasta tutti di testa sfiorando il vantaggio capitolino. Nel finale Bereszynski riceve il secondo giallo lasciando la Samp in 10, al 94′ Massa ferma il gioco per andare a rivedere un eventuale fallo di mano in area e dopo l’ausilio delle immagini assegna un calcio di rigore in favore della Lazio. Prende la rincorsa dagli undici metri Ciro Immobile che spiazza Audero facendo esplodere di gioia la Roma biancoceleste, il recupero viene allungato e al 99′ Riccardo Saponara pareggia i conti con un pregevole tocco con l’esterno destro che supera Strakosha per il definitivo 2-2.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Juventus 43-Napoli 35-Inter 29-Milan 25-Lazio 25-Torino 21-Roma 21-Sassuolo 20-Parma 20-Sampdoria 20-Atalanta 18-Fiorentina 18-Cagliari 17-Genoa 15-SPAL 14-Udinese 13-Empoli 13-Bologna 11-Frosinone 8-Chievo(-3) 2

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.