Serie B: Il Lecce grazie a La Mantia sbanca il Cabassi portandosi a -1 dalla vetta!

Oltre ai leccesi bene anche il Brescia che batte il Livorno nel segno di Torregrossa

0

Domenica 2 dicembre ore 15:00

Brescia-Livorno  2-0 Torregrossa (B) 35′ 58′

Carpi-Lecce           0-1 La Mantia (L) 36′

Brescia-Livorno. Le Rondinelle al Rigamonti cercano riscatto dopo la sconfitta interna contro il Venezia di Zenga, mentre i livornesi fanalino di coda della cadetteria proveranno a mantenere viva la speranza salvezza. Il primo brivido dell’incontro arriva all’11’ con la traversa colpita da Bisoli dopo un destro al volo bellissimo ma molto sfortunato, la replica toscana arriva 5 minuti più tardi col tentativo in spaccata di Raicevic ma il pallone esce di poco. La gara è molto vivace con le Rondinelle in possesso palla mentre gli ospiti ripartono negli spazi, al 26′ dopo una serie di finte Murilo calcia a giro col destro ma Alfonso in tuffo devia con la punta delle dita. Il forcing bresciano porta al goal al minuto 35 col colpo di testa di Torregrossa sugli sviluppi di un piazzato magistrale dello specialista Tonali chiudendo così il primo tempo sull’1-0 bresciano. Nella ripresa i padroni di casa continuano a macinare gioco e al 58′ raddoppiano le marcature con la seconda rete di Torregrossa che beffa Mazzoni dopo un batti e ribatti in area, passano 3 minuti e il Livorno prova a riaprire il match con la rovesciata di Murilo ma il pallone termina sul fondo di un niente. Nel finale le Rondinelle restano in 10 per l’espulsione di Curcio che già ammonito entra in ritardo su Maicon ma al triplice fischio il Brescia conquista ugualmente i 3 punti.

Carpi-Lecce. I romagnoli terzultimi in classifica tra le mura amiche cercano la vittoria per mettere pressione alle dirette concorrenti, mentre i leccesi con l’obiettivo Serie A alla propria portata non intendono perdere punti per strada. I giallorossi partono subito all’attacco sfiorando il vantaggio già al 5′ col destro dai 20 metri di Armellino che impegna seriamente Colombi, passano 4 minuti e ancora leccesi pericolosi con tracciante di Mancosu dal limite largo di un soffio. I pugliesi tengono le redini del match mentre il Carpi riparte in contropiede così per vedere la prima occasione dei romagnoli dobbiamo aspettare il 27′ quando Concas sfiora la traversa a ridosso del limite. Al 36′ il match si sblocca col tap-in di La Mantia dopo la sponda aerea di Armellino chiudendo così la prima frazione col vantaggio pugliese. Nel secondo tempo i romagnoli alzano il ritmo alla ricerca del pari e al 49′ sfiorano il goal in due occasioni nel giro di pochi secondi con Concas che prima impegna Vigorito con un rasoterra e poi sulla respinta spara alle stella all’altezza del dischetto. Dopo il doppio pericolo scampato il Lecce si riorganizza e al 70′ Mancosu riceve da La Mantia e calcia a giro sfiorando il palo, nel finale i padroni di casa provano in tutti i modi a pareggiare il match ma al fischio finale i leccesi festeggiano la vittoria portandosi a -1 dalla vetta.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Palermo 26-Lecce 25-Cittadella 23-Pescara 23-Brescia 21-Benevento 21-Salernitana 20-Verona 19*-Ascoli 19-Cremonese 18-Perugia 17-Spezia 17-Venezia 15-Cosenza 14-Crotone 12-Padova 11-Carpi 10-Foggia(-8) 8-Livorno 6

*RIPOSA

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.