Serie B: La cura Zenga inizia a dare i suoi frutti, mentre il Crotone sbatte contro Colombi!

I lagunari battono di misura la Salernitana, mentre il portiere del Carpi frena i pitagorici

0

Domenica 4 novembre ore 15:00

Crotone-Carpi               1-1   Molina (CR) 22′, Concas (CA) 73′

Venezia-Salernitana   1-0  Domizzi (V) 31′

Crotone-Carpi. I pitagorici dopo la sconfitta esterna contro il Lecce cercano riscatto allo Scida, mentre i romagnoli ultimi in classifica sono obbligati a reagire per ridurre lo svantaggio con le dirette concorrenti. In avvio il Carpi cerca subito il vantaggio con Arrighini servito solo davanti a Cordaz ma l’estremo difensore di casa chiude bene lo specchio, col passare dei minuti i pitagorici provano ad alzare il baricentro e al 22′ sbloccano l’incontro col colpo di testa di Molina sul perfetto cross di Martella. Al 28′ i calabresi sfiorano il raddoppio ancora con Molina ma Colombi in tuffo sventa la minaccia chiudendo la prima frazione sull’1-0 rossoblu. Nella ripresa gli ospiti provano a reagire allo svantaggio ma al 62′ il Crotone cerca il raddoppio con la bellissima conclusione di Budimir che costringe al miracolo Colombi, al 68′ ancora calabresi pericolosi con un tiro da fuori di Firenze alto di poco. I rossoblu non riescono a chiudere il match così al 73′ Concas servito in area da Mokulu batte Cordaz per l’1-1, dopo il goal subito il Crotone si getta in avanti alla ricerca del goal vittoria e all’86’ Faraoni da distanza ravvicinata colpisce a botta sicura ma Colombi si dimostra provvidenziale compiendo una super parata. L’assedio rossoblu continua col tentativo di Spinelli ma Colombi compie l’ennesima parata strepitosa chiudendo la gara sull’1-1.

Venezia-Salernitana. I lagunari dopo la prima vittoria della gestione Zenga contro la Cremonese cercano il bis tra le mura amiche, mentre i campani non intendono cedere il passo per rimanere ai piani alti della classifica. La prima occasione arriva all’11’ col destro di potenza di Bocalon che costringe Vicario alla super parata, passano pochi secondi e Di Gennaro dal limite lascia partire un sinistro angolatissimo che s’infrange contro la traversa. Dopo un avvio scoppiettante i ritmi calano con entrambe le squadre poco propositive, al 31′ però i veneziani passano in vantaggio grazie a Domizzi che segna da due passi dopo la respinta incerta di Micai sulla punizione di Di Mariano. Nel finale di tempo la Salernitana cerca il pari ma al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 veneto. Nel secondo tempo i campani cercano la reazione alzando il ritmo come al al 67′ quando Djuric servito alla perfezione da Odjer calcia a botta sicura trovando però Vicario pronto alla respinta, in questa fase i lagunari provano ad amministrare il vantaggio sfruttando gli spazi che la Salernitana concede. Nel finale il Venezia prova a gestire la sfida e dopo 6 minuti di recupero festeggia la vittoria salendo a 12 punti.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Palermo 21-Pescara 19-Verona 18-Salernitana 17-Benevento 16*-Lecce 16-Cittadella 16-Brescia 15-Ascoli 15-Spezia 13**-Cremonese 12-Venezia 12-Crotone 12-Perugia 11-Cosenza 8-Padova 8-Foggia(-8) 7-Carpi 6-Livorno 5

*Una gara da recuperare.

**Una gara da recuperare e un turno di riposo.

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.