Liga: Il Barça annienta il Real nel Clasico, bene anche Siviglia e Alavés!

La manita culé potrebbe costare la panchina a Lopetegui, intanto Siviglia e Alavès festeggiano

0

Domenica 28 ottobre ore 12:00

Getafe-Betis                        2-0 Molina (G) 60′, Foulquier (G) 62′

Ore 16:15

Barcellona-Real Madrid 5-1 Coutinho (B) 11′, L. Suarez (B) rig.30′ 75′ 83′, Marcelo (R) 51′, Vidal (B) 87′

Ore 18:30

Alavés-Villarreal                2-1 Moreno (V) 10′, Calleri (A) 51′, Baston (A) 94′

Ore 20:45

Siviglia-Huesca                   2-1 Sarabia (S) 65′ 78′, Pulido (H) 93′

 

 

Getafe-Betis. I madrileni al Coliseum Alfonso Perez proveranno a sfruttare la spinta del proprio pubblico per puntare alle posizioni europee, mentre gli andalusi dopo la bella vittoria a San Siro contro il Milan in Europa League cercano continuità. La prima occasione arriva al 9′ col tiro dal limite di Angel a lato di un soffio, continua a spingere il Getafe e al 18′ nel giro di pochi secondi prima Foulquier e poi Molina sfiorano il vantaggio chiamando in causa Robles. Col passare dei minuti le manovre offensive dei madrileni non producono altre occasioni così si va a riposo sullo 0-0. Nel secondo tempo al primo vero affondo i padroni di casa sbloccano il match col tocco sotto misura di Molina sul cross di Angel, al 62′ arriva anche il raddoppio madrileno con Foulquier che dopo una serie di finte entra in area e col mancino sigla il 2-0. Il Betis subisce il colpo e non riesce più a reagire e al 74′ Moròn sfiora il tris con un colpo di testa angolatissimo che impegna Robles, nel finale il Getafe amministra il doppio vantaggio fino al triplice fischio salendo così a 15 punti.

 

 

Barcellona-Real Madrid. Al Camp Nou va in scena il Clasico numero 177 in Liga con i blaugrana alla ricerca della vittoria per tornare in vetta alla classifica e per dare l’ennesimo dispiacere agli acerrimi rivali blancos, mentre le merengues devono reagire all’inizio di stagione negativo con la panchina di Lopetegui seriamente a rischio. Il Barça domina il match sin dall’inizio e all’11’Jordi Alba sbuca alle spalle di tutti e arrivato sul fondo vede e serve Coutinho che da due passi col mancino non può sbagliare, continua a premere la squadra di Valverde e al 19′ Arthur calcia a giro dal limite ma Courtois con un intervento formidabile respinge in tuffo. Al 28′ con l’aiuto del VAR il direttore di gara assegna un rigore in favore del Barça che Luis Suarez trasforma nonostante Courtois avesse intuito l’angolo, nel finale di tempo Rafinha sfiora il tris con uno splendido sinistro a giro così la prima frazione si chiude sul 2-0 blaugrana. Nella ripresa il Real riapre i giochi con la rete di Marcelo che a seguito di un’azione corale col destro non perdona, continua il forcing merengue e al 56′ Modric lascia partire una rasoiata che si schianta contro il palo. Replica il Barcellona al 61′ col palo colpito da Suarez dopo una splendida azione manovrata, la gara è bellissima con continui capovolgimenti di fronte e al 75′ i catalani servono il tris con la doppietta di Luisito Suarez che di testa sfrutta il cross di Sergi Roberto per il 3-1. Il Real ha accusato il colpo e a seguito di un errore di Ramos s’invola indisturbato verso la porta Suarez che supera Courtois con lo scavetto per la tripletta personale all’83’, passano 4 minuti e il neo entrato Vidal da distanza ravvicinata sigla di testa sul cross di Dembelé il definitivo 5-1 che porta i culé in vetta alla classifica mentre per Lopetegui l’esonero è sempre più vicino.

 

 

Alavés-Villarreal. I padroni di casa tra le mura amiche vogliono continuare a stupire per rimanere ai vertici del calcio spagnolo, mentre il Submarino Amarillo è obbligato a vincere per non trovarsi a dover lottare per non retrocedere. La sfida si sblocca al 10′ col goal in estirada di Gerard Moreno che da due passi sfrutta la perfetta sponda di Alfonso, dopo il vantaggio il Villarreal prova a gestire la sfera mentre l’Alavés cerca la reazione per rientrare in partita. Al 24′ Ibai si accentra in area e calcia a giro sul secondo palo mancando il bersaglio di poco, neanche nel finale di tempo arriva il pareggio dei padroni di casa così si va a riposo sull’1-0 Villarreal. Nei secondi 45 minuti il forcing dell’Alavés porta al meritato 1-1 grazie al colpo di testa di Calleri sugli sviluppi di una punizione battuta da Jony, il goal galvanizza i padroni di casa che continuano ad attaccare e al 73′ proprio Jony cerca il goal spettacolare sotto al sette ma Asenjo in volo evita guai seri. L’Alavés continua a premere alla ricerca del goal vittoria e all’86’ Ibai si coordina e calcia al volo a botta sicura centrando il palo, nel finale però arriva il goal vittoria di Borja Baston che a seguito di un’azione confusa in area fa esplodere di gioia il Mendizorrotza regalando i 3 punti all’Alavés secondo a -1 dal Barça capolista.

 

 

Siviglia-Huesca. Gli andalusi al Sanchez-Pizjuàn puntano alla vittoria per alimentare il sogno Champions League, mentre gli ospiti ultimi in classifica cercano il colpaccio per scalare posizioni. I padroni di casa provano a imporre il proprio ritmo sin dalla prime battute e al 9′ sfiorano il vantaggio col sinistro a giro di Franco Vazquez a lato di un soffio, continua a premere la formazione andalusa e al 22′ Carrico sblocca il match ma dopo il consulto col VAR l’arbitro annulla tutto per offside. Passano 4 minuti e Ben Yedder controlla palla in area e buca il portiere con un preciso diagonale ma anche questa volta il VAR annulla la marcatura siviglista chiudendo così il primo tempo sullo 0-0. Nella seconda frazione l’Huesca si vede in attacco col tiro di Cucho alto di poco sopra la traversa, al 65′ però arriva il tanto agognato vantaggio del Siviglia con Pablo Sarabia che da due passi trasforma in goal l’assist di Ben Yedder. Il Siviglia domina il match e al 78′ chiude i giochi con la doppietta di Sarabia che dopo aver chiuso il triangolo con Vazquez col mancino non perdona, nel finale l’Huesca accorcia le distanze con Pulido ma per la rimonta è ormai troppo tardi e al triplice fischio il Siviglia festeggia la vittoria e la terza posizione conquistata.

 

 

Classifica

Barcellona 21-Alavés 20-Siviglia 19-Atletico Madrid 19-Espanyol 18-Valladolid 16-Levante 16-Getafe 15-Real Madrid 14-Celta Vigo 13-Girona 13-Real Sociedad 12-Betis 12-Valencia 11-Eibar 11-Athletic Bilbao 10-Villarreal 9-Leganés 8-Rayo Vallecano 6-Huesca 5

 

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.