Top player? No, grazie: il Napoli punta sul collettivo

0

La questione top player tiene banco nel ritiro di Dimaro-Folgarida, con Aurelio De Laurentiis che, in sala stampa, ha fatto intendere che non arriverà:

«Il Napoli è sempre stato protagonista, come ci hanno confermato dall’Olanda. Sul grande nome dico che nel calcio si gioca in 11 senza guardare al singolo. Su Cristiano Ronaldo gli ho dato il benvenuto, ma mi sono adombrato visto che non c’è stata maturità dei miei colleghi sul piano economico. Si creerà una distanza non facile da colmare, rischiando di restare alla berlina, mentre molti perdono la dignità.

Per quanto riguarda le cessioni, dipende dal mister che li valuterà, gare amichevoli comprese. Dopo tireremo le somme con il mister e il suo vice. Mi chiedete chi comprare ma noi li abbiamo in casa, visto che in molti ce li chiedono. Poi ci guarderemo attorno e vedremo come si muoveranno le altre dirette concorrenti. Noi vogliamo crescere come le altre squadre, senza far crescere il sistema».

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.