SERIE A – Atalanta-Milan 1-1, la “papera” di Donnarumma non guasta la qualificazione dei rossoneri

Il 79 rossonero sblocca il match ma la Dea nel finale pareggia meritatamente il match

0

SERIE A – Atalanta-Milan 1-1, la “papera” di Donnarumma non guasta la qualificazione dei rossoneri

Domenica 13 maggio ore 18:00

Atalanta-Milan 1-1 Kessie (M) 60′, Masiello (A) 92′

Primo tempo. All’Atleti Azzurri d’Italia i bergamaschi cercano la vittoria per poter superare il Diavolo in classifica sperando nel contraccolpo psicologico dopo la sconfitta per 4-0 nella finale di Coppa Italia contro la Juventus, mentre i ragazzi di Gattuso con un punto di vantaggio sulla Dea non possono permettersi di sbagliare perché vincendo sarebbero aritmeticamente ai gironi di Europa League evitando i preliminari di luglio. Il Milan prova a fare il match mentre i nerazzurri ripartono negli spazi in velocità, al 6′ Suso si libera al tiro dal limite e incrocia col sinistro ma Berisha in tuffo blocca la sfera. La partita tattica con pochi spazi a disposizione e al 22′ Bonaventura cerca il goal dell’ex con un mancino dai 25 metri ma il 5 rossonero manca il bersaglio, al 30′ il Milan sfiora il goal col colpo di testa di Bonaventura sugli sviluppi di un piazzato di Suso ma Toloi di testa a 2 metri dalla porta evita il peggio. La prima occasione della Dea arriva al 41′ con un batti e ribatti nel cuore dell’area che porta Cristante al tiro per due volte ma in entrambi i casi Rodriguez si oppone col corpo, nel finale di tempo nessuna delle due squadre riesce a sbloccare il match così si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo. Nella ripresa la Dea attacca con maggiore convinzione mentre il Diavolo fatica a ripartire, al 53′ sugli sviluppi di un angolo Donnarumma si rende protagonista di una papera che per poco non regala il goal all’Atalanta ma Caldara da due passi spreca tutto clamorosamente, passano 3 minuti e Cristante con un bel destro dal limite sfiora l’incrocio dei pali. Al 60′ però arriva il più classico dei goal dell’ex ad opera di Franck Kessie che dai 20 metri lascia partire un siluro che s’insacca nell’angolino, al 65′ Guida mostra il secondo giallo a Toloi reo di aver applaudito polemicamente il direttore di gara. Al 69′ l’Atalanta sfiora il pareggio ancora con che da distanza ravvicinata fallisce il tap-in sciupando una ghiotta occasione, la gara è molto nervosa e al 75′ Guida ristabilisce la parità numerica espellendo Montolivo per una brutta entrata col piede a martello sul Papu Gomez. In parità numerica i nerazzurri sono tornati in controllo della sfera mentre il Milan si affida solo alle ripartenze e all’88’ Gosens servito alla perfezione da Gomez calcia al volo a botta sicura mancando la porta, nel recupero Masiello di testa pareggia i conti con un colpo di testa che beffa Donnarumma protagonista dell’ennesimo errore stagionale. Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio di Guida che chiude il match sull’1-1 con Milan e Atalanta che si giocheranno l’accesso diretto in Europa League negli ultimi 90 minuti.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Juventus 91-Napoli 85-Roma 73-Lazio 72-Inter 69-Milan 61-Atalanta 60-Fiorentina 57-Sampdoria 54-Torino 51-Sassuolo 43-Genoa 41-Bologna 39-Chievo 37-Udinese 37-Cagliari 36-Spal 35-Crotone 35-Verona 25-Benevento 21

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.