ESCLUSIVA – Giuseppe Fornito: “I fratelli Insigne nel Napoli? Perché no. Nel Messina ho trovato un ambiente per esprimere il mio potenziale”

0

Il campionato di Lega Pro è entrato nella fase decisiva dove c’è da stabilire chi salirà in cadette ria e chi disputerà i play-off. Una delle compagini che ha mostrato gioco e grande carattere  è il Messina che ha spesso vinto le partite nel finale grazie anche al centrocampista classe ’94 Fornito. Il ragazzo di Trebisacce è stato intervistato da “ilnapolionline.com” sul suo momento in Sicilia e sul vivaio del Napoli.

Dovessi tracciare ora un mini bilancio della tua stagione con il Messina, ti senti soddisfatto del tuo rendimento sul campo? “Sono molto contento di come sto giocando nel Messina. Tecnicamente sento che sono cresciuto dal punto di vista tecnico, ho realizzato due reti decisivi per la squadra ed ho la stima di compagni, allenatori, società e tifosi. Ovviamente so che ho ampi margini di crescita e darò tutto per i colori sociali del club siciliano“.

Da qui a fine stagione quali sono gli obiettivi del Messina sul campo? “Abbiamo raggiunto l’obiettivo della salvezza con enorme anticipo, dispiace aver perso nel finale il derby contro il Catania, in una gara dove abbiamo davvero fatto una buona prestazione. Nelle ultime sei partite giocheremo con maggior serenità dal punto di vista psicologico per essere ancora più in alto in classifica”.

L’altra sera ha segnato in Nazionale Lorenzo Insigne, mentre si sta ben comportando Roberto nell’Avellino. A tuo avviso sono pronti per giocare assieme nel Napoli? “Sono contento per il gol in Nazionale di Lorenzo contro la Spagna, è un calciatore che sta crescendo di anno in anno dal punto di vista tecnico. Su Roberto c’è da dire che ad Avellino ha trovato la sua continuità e si mettendo in grande evidenza. Mi auguro quanto prima possano giocare insieme nel Napoli e sono convinto che questo possa accadere molto presto”.

Della squadra Primavera del Napoli, quella che sfiorò la Coppa Italia al San Paolo, con chi  ti senti di più al telefono? “Naturalmente sono legato al gruppo storico che fece bene in quel biennio e come dici tu fummo ad passo dal vincere la Coppa Italia contro la Juve al San Paolo. Mi sento spesso con Emanuele Allegra che sta facendo bene al Martina Franca  e con Giuseppe Nicolao. A Giuseppe gli auguro una pronta guarigione, visto il brutto infortunio subito e possa rientrare in campo quanto prima per dare il suo contributo al Melfi”.

Cosa ne pensi della stagione del settore giovanile del Napoli? “Fino ad ora il bilancio delle squadre del vivaio azzurro sia davvero positivo, sta crescendo davvero tanto e sono convinto che con Gianluca Grava, possa mettere delle basi solide. Conosco la sua serietà e professionalità e darà ancora tanto per il settore giovanile. Essendo tifoso del Napoli mi auguro in un finale di stagione davvero avvincente”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.