CHAMPIONS LEAGUE – City e Real di Benitez agli ottavi. United di misura, il Benfica vola in testa

0

Martedì notoriamente vuol dire Champions League e allora riviviamo la consueta carrellata di gol ed emozioni dalla massima competizione continentale: si parte dal Girone A, che sin dal sorteggio ha i suoi due padroni, il Real Madrid di Benitez e il Psg. Al Santiago Bernabeu la sfida tra le due si conclude con un 1-0 in favore degli spagnoli grazie al gol di Nacho, subentrato nel primo tempo all’infortunato Marcelo. Sfortunati i francesi, che colpiscono addirittura tre pali, uno con Rabiot e due con Di Maria. Gli uomini di Benitez volano così a 10 punti e si assicurano così il passaggio del turno e di fatto sono vicinissimi anche al primo posto del girone; parigini fermi a 7 e comunque con un piede agli ottavi, poiché le due inseguitrici Shakthar e Malmoe (stasera schiacciante 4-0 casalingo per gli uomini di Lucescu) hanno raccolto solamente 3 punti.
Passiamo al Gruppo B, probabilmente il più equilibrato di tutta la competizione: in testa alla classifica si issa il Manchester United, che grazie al gol di Rooney passa in casa 1-0 su un troppo remissivo CSKA Mosca (fermo a quota 4 punti). Un solo punto sotto gli inglesi troviamo Wolfsburg e PSV Eindhoven: gli olandesi ottengono una vittoria importante, questa per 2-0, grazie ai gol di Locadia al 55’ e di Luuk de Jong all’86’.
Nel Gruppo C abbiamo una squadra praticamente eliminata, l’esordiente Astana, che comunque nel pomeriggio lotta e costringe allo 0-0 l’Atletico Madrid del cholo Simeone, e il Benfica, che invece grazie alla vittoria in casa contro il Galatasaray per 2-1 (i gol di Jonas, Podolski e Luisao) vola al primo posto e ipoteca il passaggio del turno. La classifica recita lusitani a 9 punti, Atletico Madrid a 7, Galatasaray a 4 e Astana 2.
Infine Girone D, con la Juventus che in Germania fa 1-1 contro il Borussia Monchengladbach e non si assicura ancora il passaggio agli ottavi, pass che invece ottiene il Manchester City di Pellegrini, che in Spagna batte il Siviglia per 3-1 grazie ad uno show nei primi minuti (gol di Sterling e Fernandinho all’8’ e all’11’). La momentanea reazione degli spagnoli si esaurisce nel gol di Tremoulinas al 25’ perché dopo soli dieci minuti Bony chiude di nuovo i giochi. Decisiva sarà quindi la prossima sfida allo Juventus Stadium in programma il 25 novembre tra i bianconeri e i citizens.

Factory della Comunicazione

A cura di Marco Prestisimone

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.