“Con queste squadre basta una disattenzione e ti seccano”

0

L’allenatore del Verona Marco Baroni, vecchia conoscenza del Napoli con cui ha vinto lo scudetto del 1990, ha parlato in conferenza stampa del match di domenica prossima contro gli azzurri di Mazzarri. Sul momento della sua squadra, rivoluzionata dal mercato, l’allenatore degli scaligeri ha evidenziato: “Io sto lavorando dall’inizio con dei ragazzi che sono qua ai quali porto grande rispetto per il loro entusiasmo e la loro partecipazione, abbiamo cambiato molto ma lo sapevamo, non ho mai apprezzato gli allenatori che dicono di necessitare di tempo, il tempo lo dobbiamo ottimizzare e bruciare, dobbiamo cercare di far capire velocemente ai nuovi quello che è la nostra realtà, e in questo senso dai ragazzi arrivati una settimana fa ho avuto delle buone indicazioni”.

Factory della Comunicazione

Quanto conosci dei nuovi arrivati? “Ognuno di loro ha delle qualità, voglio conoscerli perché non li ho ancora nemmeno visti, abbiamo visto i filmati”.

Che cosa hanno da dare gli acquisti al tuo Verona?Sono ragazzi interessanti e di prospettiva, entrare in un campionato complicato come quello italiano è difficile. Inizialmente qualcuno verrà usato part-time. Noslin è andato in campo perché stava bene fisicamente ma non tutti sono al suo livello, dobbiamo allinearli velocemente”.

Cosa chiedi alla tua squadra per il match contro il Napoli? “Abbiamo bisogno della prestazione, sono stadi difficili in cui pesa molto l’aspetto emotivo, queste squadre basta una disattenzione e ti seccano”.

Ti sei sentito tradito da qualche calciatore? “No, i valori per me sono importanti, quando uno è forte nelle sue convinzioni e dei suoi valori è tranquillo e più forte. Volevo esprimere che qui in questo momento c’è grandissima convinzione”.

Ti preoccupa la coperta corta dietro, arriverà Manolas? “Abbiamo delle soluzioni, mi concentro sui ragazzi che sono con noi, io credo molto in un ragazzo come Cabal, mi piacerebbe che lui ci credesse tanto quanto me,  possiamo utilizzarlo anche come centrale dato che nasce in quel ruolo, poi con la corsa che abbiamo scoperto lo abbiamo utilizzato esterno anche per necessità”.

Noslin titolare in attacco?Potrebbe essere, ha tanto movimento, corsa, esuberanza, copertura di campo, è un giocatore moderno che mi piace”.

Assenti? “Nessuno, tutti a disposizione”.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.