Il day after – Chiarimento Osi-Garcia, il caso-sostituzione è chiuso: niente multa

0

Il day after fa più scena, è la lingua madre di Osimhen, ma tutto sommato per raccontare il giorno dopo lo scontro di Bologna, e le conseguenze della plateale protesta di Victor nei confronti di Garcia dopo la sostituzione con Simeone decretata sullo 0-0 e contestata proprio tatticamente dall’attaccante (che chiedeva di giocare a due punte con il Cholito), serve molto meno. Basta l’italiano, la chiave della comunicazione che Osi e Rudi, madrelingua francese, avranno scelto per venirsi incontro. Per capirsi, per spiegarsi: i due hanno parlato ancora ieri al centro sportivo di Castel Volturno , però a freddo, dopo il vivace scambio a caldo andato in scena al Dall’Ara, subito dopo la partita con il Bologna. A pochi minuti dai fatti. Il pregresso, cioè il primo faccia a faccia, è stato comunque superato dalla seconda chiacchierata: l’allenatore ha chiamato il giocatore nel suo ufficio e quel che si sono detti resta nel sacro e sacrosanto diritto di riservatezza chiamato spogliatoio. L’unica e ultima zona di comfort blindata da quei riflettori che domenica hanno illuminato tutto quello che poteva essere illuminato: dita, espressioni, pensieri, malesseri. Il chiarimento tra il leader tecnico e il leader della squadra, comunque, era inevitabile e necessario: Osimhen ha avuto una reazione eccessiva, è con s apevole, non intendeva mancare di rispetto ma ha spiegato sia al tecnico faccia a faccia sia ai compagni di essere agitato dalla fame di vittorie. Dalla frustrazione di risultati che stridono con il recente passato di gloria. Dalla voglia di tornare al volo a macinare risultati, avversari, gol. Cose di calcio, incidenti di percorso: ma domani si gioca, arriva l’Udinese al Maradona, il Napoli non vince dalla seconda giornata con il Sassuolo e Osi da quella giornata è stato perseguitato dalla sfortuna tra pali, traverse, portieri e il rigore sbagliato a Bologna. Tanti motivi per cancellare il recentissimo passato. Per poi ripartire.  Fonte: CdS

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.