Spagna eliminata, è festa marocchina in tutta Europa

Gioia anche a Napoli fino a tarda sera

0
La festa è partita da un’agenzia di scommesse, nei pressi della chiesa di San Giovanni a Carbonara. Un maxischermo aveva calamitato diversi tifosi marocchini e dopo i rigori c’è stata la grande festa anche a Napoli. Fuochi d’artificio, bandiere, caroselli. Scene uguali nel resto d’Italia, da Roma a Milano e Torino, e in tutta Europa, con le migliaia di marocchini emigrati che hanno esultato per la storica vittoria contro la Spagna. Ovunque fumogeni, petardi e bandiere rosse con la stella. Marocchini in strada anche a Parigi, sugli Champs Elysees, e a Amiens, sempre in Francia. Le maggiori criticità in Italia sono avvenute a Milano e Torino, per grossi problemi al traffico, ma non si sono registrati incidenti. E anche Re Mohammed VI del Marocco si è congratulato con la squadra. Il sovrano ha telefonato all’allenatore della nazionale, Walid Regragui, per porgere «le sincere congratulazioni ai giocatori e allo staff tecnico e all’amministrazione che hanno dato il meglio di sé».
Il Mattino

Factory della Comunicazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.