ESCLUSIVA – S. Ghezzi (dir. Sportpress24.com): “Lazio-Napoli? Sarà partita a scacchi, ma ho una certezza sul match dell’Olimpico”

0

Siamo alla quinta giornata di campionato, ma c’è la sensazione che sarà una stagione davvero incerta. Decisivi saranno gli scontri diretti, dal derby Milan-Inter, fino alla sfida di questa sera allo stadio Olimpico tra la Lazio e il Napoli. In vista del big-match ilnapolionline.com ha intervistato il direttore di sportpress24.com Stefano Ghezzi.

Factory della Comunicazione

 La Lazio ha subito il pari contro la Sampdoria. A tuo avviso è stato dettato da troppa leziosità come ha detto a fine gara Maurizio Sarri? “Il mister ha ragione, nel senso che la Lazio è andata in vantaggio e poteva chiudere la gara. Purtroppo troppi tocchetti ed una gestione non proprio perfetta nel finale ha consentito alla Sampdoria di pareggiare allo scadere. Peccato perché la squadra aveva disputato un’ottima gara, ma se non chiudi le gare si rischia la beffa. Questa sera contro il Napoli, i biancocelesti dovessero avere delle occasioni, credo poche, bisognerà avere il giusto cinismo”.

Passando al Napoli, anche se non eri presente al “Maradona”, cosa pensi del pari interno contro il Lecce? “Il Lecce aveva dimostrato nelle precedenti sfide di essere una squadra che poteva mettere in difficoltà chiunque. Può essere che Spalletti e la squadra azzurra abbiano preso la sfida troppo alla leggera e non abbiano giocato come nelle prime partite. E’ chiaro che se analizziamo i due pareggi, il Napoli ha sprecato l’occasione più vantaggiosa per restare in scia alle prime della classifica”.

Questa sera allo stadio Olimpico, che cornice prevedi sugli spalti? “Fino a giovedì non si sapeva nulla con precisione, anche perché di norma non seguo questo tipo di vicende. Ti posso dire che la Curva Nord ha diramato un comunicato che bisognerà indossare i colori biancocelesti per caricare la squadra. Dopo il successo si era creato un gran bel clima in città, ovviamente dispiacere dopo il pari contro la Sampdoria. Mi auguro che ci sia un bel clima sugli spalti. I tifosi del Napoli sono ovunque, compreso un derby in Sudamerica, perciò sono passionali e mi dispiace sempre quando ci sono dei cori di discriminazione territoriale nei loro confronti. Mi auguro che stasera si possa assistere ad una gran bella partita, in campo e soprattutto sugli spalti”.

Passando alla Lazio Women, quali sono le aspettative per la prossima stagione che purtroppo sarà in serie B? “Le aspettative sono alte, visto gli investimenti fatti dal presidente Lotito, cioè quello di tornare in massima serie. Aggiungo che si punta molto sul settore giovanile e c’è un nuovo responsabile del vivaio della Lazio. Il calcio femminile sta crescendo e davvero tanto e il club biancoceleste vuole ottenere la promozione in serie A, sapendo che non sarà semplice visto le squadre che faranno parte della cadetteria”.

Infine parlando di Lazio-Napoli, le ultime in casa biancoceleste e che gara ci dobbiamo aspettare? “Per quanto concerne Romagnoli e Felipe Anderson, ti posso dire che il difensore centrale dovrebbe farcela per giocare dal primo minuto. Sull’esterno brasiliano non si sa ancora, anche perché ha un taglio al ginocchio, si deciderà all’ultimo momento. Per quanto riguarda la partita, sarà una partita a scacchi. Contro l’Inter giocando con la difesa alta si è impedito ai nerazzurri di ragionare e sfruttato le occasioni da gol. Contro gli azzurri sarà diverso, perché ci sarà tanto tatticismo. Sulla carta può essere una partita spettacolare e saranno decisivi, come hai detto tu, i duelli Kim-Immobile e Lazzari-Kvaratskelia”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.