Scheda tecnica di Khvicha Kvaratskhelia neo acquisto azzurro

0

CALCIOMERCATO – Analisi di Khvicha Kvaratskhelia, origini Georgiane, del 2001, 21 anni, sembra essere il futuro attaccante esterno azzurro. Il calciatore è di proprietà Dinamo Batumi, squadra campione del campionato di Georgia della stagione 2021; ed attualmente al primo posto ma con sole 6 giornate giocate. Ma adesso è in prestito al Rubin Kazan squadra che partecipa al campionato Russo.

Zona di gioco

Il georgiano ha come sua zona preferita quella della trequarti sulla sinistra, lì dove l’esterno può provare le sue giocate; ovvero quella di venire e tagliare verso il centro del campo sfruttando il piede destro, ma può anche ovviare ed arrivare a fondo campo per crossare con il sinistro. Nella squadra attuale sta facendo il quarto di sinistra a centrocampo in una formazione 1-4-1-4-1. Ma nei suoi piedi c’è anche la possibilità di lavorare per un 1-4-2-3-1, come trequartista di sinistra, o addirittura per un 1-4-3-3, come attaccante esterno. Ed ovviamente le sue caratteristiche gli permettono di adattarsi anche a destra e soprattutto come trequartista centrale.

Le caratteristiche principali

Nei suoi piedi ci sono varie giocate, partendo da quella che per lui è la più semplice il dribbling. Ha ottime capacità di dribbling in quanto riesce ad avere la palla sempre a contatto con il piede. Sa quando deve rallentare il gioco per far salire i compagni, e quando invece deve velocizzarlo per colpire in contropiede. Sono state scelte tre immagini che magari lo rappresentano di più. Puntando la porta oltre il potente tiro, ha anche una visione di gioco molto elevata, in quanto serve il compagno che si sta sovrapponendo alle sue spalle (figura 1). Punta spesso gli avversari, ed a seconda della loro postura decide quale lato intraprendere (figura 2), e nel caso ci sono due avversari, in molti casi è riuscito a passar in mezzo a loro. E’ un calciatore ambidestro, riesce a passare e tirare con la stessa potenza con entrambi i piedi (figura 3).

Altre caratteristiche importanti

Altre caratteristiche che contraddistinguono il calciatore sono i passaggi chiave durante la partita; in quanto molto spesso ha quell’invenzione geniale che mette in condizione i compagni di squadra di trovarsi davanti la porta o comunque con il tiro disponibile. La sua visione di gioco la sfrutta non solo per lo stretto, ma anche per eventuali cambi di gioco per sorprendere l’avversario. Dal canto suo ha anche una buona velocità ed un ottimo scatto soprattutto con la palla. Ma proprio il trattenere molto spesso la sua palla gli fa subire molti falli, in quanto concentrando il gioco su di lui gli avversari lo pressano molto ed anche duramente.

Conclusione sull’analisi

Il georgiano ha stupito Spalletti e Giuntoli tali da bloccare il calciatore per il prossimo mercato estivo. L’utilizzo del calciatore per il tecnico potrebbe aumentare le possibilità di modificare in corso d’opera il modulo, che sia per la Serie A o per la Champions League. Ma avere la versatilità come punto di forza è un vantaggio anche per la squadra stessa, così da adattarsi al meglio all’avversario. Poi l’estrosità del ragazzo può far la differenza, seppur dovrà ambientarsi ed abituarsi ad un campionato diverso da quello che sta giocando. Ma una delle doti di Spalletti è proprio quella di tirare il meglio da ogni calciatore e quest’anno ne è stata la dimostrazione, con Elmas, Lobotka, e tanti altri. Ora bisogna solo attendere l’ufficialità dell’affare ed aspettare di vedere il ragazzo all’opera.

Premi qui per altre notizie

Analisi a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.