Difesa – Ghoulam manca la continuità, meglio nella ripresa

Tuanzebe, poteva avere un cliente migliore di Vlahovic

0

OSPINA 6 – Nella personalissima sfida con Vlahovic esce con un netto 1-1: bellissima la parata sul tiro dalla distanza dell’attaccante serbo a metà primo tempo; beffato dall’avversario in occasione del gol del vantaggio. Un problema fisico lo costringe a uscire alla fine del primo tempo e quindi a rimandare la bella con il 9 viola.

Factory della Comunicazione

DI LORENZO 5,5 – Terzino destro, terzino sinistro, mediano: ci manca poco che Spalletti non gli chieda anche di fare il portiere e guidare il pullman per arrivare allo stadio. Si impegna per la causa e non tira mai indietro la gamba. Affonda con il resto della nave nei supplementari quando è saltato ogni schema da una parte e dall’altra.

TUANZEBE 4,5 – Alcune cose gli riescono bene (uscita palla al piede); altre gli riescono meno bene (controllo palla in anticipo); altre , poi, non gli riescono affatto (marcare Vlahovic in occasione del gol del vantaggio della Fiorentina). Per l’esordio da titolare avrebbe desiderato un cliente decisamente meno preoccupante.

RRAHMANI 5 – Con Tuanzebe che si piazza sul centro destra, lui viene dirottato a sinistra. Ma il cambio di posizione non lo turba troppo fino al fallo che commette a inizio ripresa e che virtualmente spiana la strada al gol del nuovo vantaggio segnato da Biraghi. In fase di impostazione lascia spazio al nuovo arrivato.

GHOULAM 5,5 – Terza partita da titolare in una settimana, roba che solo a pensarci un mese fa sarebbe stata fantascienza. Le cose migliori, però, le fa vedere da fermo: calci d’angolo e rimesse laterali profonde. Spinge soprattutto nel secondo tempo, quando gli ormeggi sono andati e non c’è da difendere.

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.