(Formazioni) – Spalletti a Mosca senza 7 titolari. Così in campo Napoli e Spartak

0

Sette indisponibili a Mosca (Insigne, Osimhen, Demme, Politano, Anguissa, Ounas, Zanoli), Ghoulam non può essere impiegato perché non è nella lista Uefa: Spalletti per la trasferta in Russia si ritrova con gli uomini contati. Cinque i cambi rispetto al match con l’Inter: in porta c’è Meret che in Europa League ha saltato solo la partita di esordio contro il Leicester e poi le ha giocate tutte. Juan Jesus l’unica novità in difesa rispetto al “Meazza”. In panchina Manolas che torna a disposizione dopo l’infortunio muscolare che accusò nel finale del match di Europa League del 21 ottobre contro il Legia Varsavia al “Maradona”. In panchina anche Malcuit, che è tornato già tra i convocati contro l’Inter, e dovrebbe giocare quasi certamente uno spezzone di partita. A centrocampo torna dal primo minuto Lobotka che rientrò contro il Legia a Varsavia giocando gli ultimi 25 minuti a buon livello. Esterno sinistro Elmas che verrà schierato al posto di Insigne. Da centravanti favorito Petagna con Mertens che Spalletti ha intenzione di utilizzare come carta a partita in corso. In panchina tre giovani della “Primavera”: il difensore Barba, il centrocampista Cioffi e l’attaccante Ambrosino. Napoli in “bolla” in Russia per evitare al massimo i pericoli legati ai contagi per il Covid: per questo motivo la conferenza stampa del Napoli ieri si è tenuta a Castel Volturno (con l’autorizzazione dell’Uefa) dove il Napoli si è allenato non svolgendo la rifinitura in Russia. Gli azzurri sono partiti all’ora di pranzo da Capodichino raggiungendo l’hotel a Mosca per il ritiro dove resteranno fino allo spostamento di oggi allo stadio per la partita.  R. Ventre (Il Mattino)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.