Approfondimento e grafici A. Pisciotta – Fabian Ruiz, rinato con Spalletti

0

Approfondimento sul calciatore del Napoli nella nona partita di Serie A contro la Roma; partita giocata il 24 ottobre alle 18.00 allo Stadio “Olimpico” di Roma.

Zona di gioco

Ecco la zona di gioco dell’azzurro contro la Roma; ha stazionato molto nella zona intorno al centrocampo. Alternandosi molto con il compagno di reparto Anguissa. I due sembrano davvero complementari, infatti se nel gioco aereo è più bravo il camerunense, con i piedi è più bravo lo spagnolo. I due si sono alternati molto davanti la difesa, sia ad impostare sia a schermare gli avversari. Nell’ultimo periodo eravamo abituati a vedere Fabian qualche metro più avanti ovvero sulla trequarti; ma lo spagnolo sa adattarsi benissimo alle richieste di mister Spalletti.

 

Passaggi effettuati

Fabian è stato quello che in campo ha toccato e passato più di tutti. Infatti i suoi tocchi sono 88 (alla pari con Di Lorenzo), su 717 degli azzurri. Mentre per quanto riguarda i passaggi ne ha effettuati 77 su 536. Con una percentuale di precisione dei passaggi del 94,8%. Statistiche davvero importanti per il centrocampista; che ancora una volta prende il pallino del gioco degli azzurri in mano.

 

Conclusioni dell’approfondimento

Nel giugno scorso si era parlato molto di una partenza dello spagnolo, seguito da Koulibaly. Ma a quanto pare De Laurentiis, insieme a Giuntoli e Spalletti hanno fatto un grande lavoro per tenere i due. E in questo caso lo spagnolo sta ripagando il mister con delle prestazioni davvero importanti. Nelle nove partite giocate in Serie A, ha collezionato 775 minuti con due goal ed un assist, ed una media di 1,1 per tiri a partita; ma la cosa impressionante è la percentuale di precisione dei passaggi che arriva al 92.8%, che gli conferisce una media voto di 7.30. In Europa League, invece, le statistiche sono nella media infatti con 2 partite da titolare ed 1 da subentrato; con 1 assist ed una media di tiri a partita di 1,7; ed una percentuale di passaggi riusciti di 88,8%, ed una media voto di 7,07.

Insomma lo spagnolo sta dimostrando tutte le sue caratteristiche e qualità; l’arrivo di mister Spalletti lo ha aiutato a trovare meglio la posizione al centro del campo. Infatti con il posizionamento di Demme, lo spagnolo è più preposto a lavorare come mezzala in un centrocampo a 3; con le sue qualità del tiro da fuori di inserimento e di passaggio lavora bene dal centrocampo fino alla trequarti. Con il suo contratto in scadenza nel 2023, chissà il Napoli con il patron cosa avrà in mente se capitalizzare a fine anno, oppure concedere il rinnovo a fine stagione, per non arrivare nelle stesse condizioni di Insigne.

Premi qui per seguire altre notizie sul Napoli

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.