RIVIVI IL LIVE – Spalletti: “Insigne? Cambiare rigorista non è certezza di segnare. Allo stadio noto sempre grande entusiasmo”

0

Fine conferenza stampa di Kalidou Koulibaly e Luciano Spalletti

15,16 – Luciano Spalletti: “L’entusiasmo? Io noto che sta ripartendo, io vivendo lo stadio lo sto percependo, così come il resto della squadra, al di là della quantità dei tifosi al “Maradona”. La carica di domenica sera lo abbiamo avvertito ed è stata una scarica di adrenalina per tutti”

15,09 – Luciano Spalletti: “Quando si ha le idee chiare, è tutto più semplice. Io da domenica non penso ad altro che al Legia Varsavia, perchè dovremo vincere a tutti i costi, diversamente avrebbe sbagliato lo spogliatoio. Sul capitano dico che è serenissimo, ci sta che si possono sbagliare i calci di rigore, ma poi che altro deve dimostrare, l’importante è stare sempre sul pezzo. Cambiare il rigorista non ti da la certezza di segnare, ci vorrà serietà e onesta nei confronti della squadra, senza bisogno dell’allenatore”. 

15,04 – Luciano Spalletti: “Zielinski? A Roma ci sarà, ma per precauzione non lo rischio per domani contro il Legia Varsavia. Tornando su Lozano dico che la compattezza di gruppo è fondamentale, poi se si vince si riesce a chiudere il cerchio, succede quando effettui le 5 sostituzioni, ma contro il Torino avevo bisogno di fisicità per tenere il vantaggio. Ad Hirving glielo spiegato e lui si diverte assieme al resto della squadra”. 

15,01 – Luciano Spalletti: “Lo scorso anno, la mancata qualificazione in Champions League, ha condizionato i singoli calciatori, perchè non si è stata squadra. Lozano? Forse si è esagerato in certe considerazioni, è normale la delusione. Per fortuna tutto è passato il giorno dopo in allenamento”.

14,57 – Luciano Spalletti: “Il segreto di uno spogliatoio? Il tutto sta nell’intelligenza dei ragazzi, professionisti veri e capiscono quando c’è l’obbligo di dover stare in un contesto di gruppo”

14,55 – Luciano Spalletti: “La pressione? Funziona così, perchè se vuoi restare al vertice devi abituarti a tutto ciò. Finito un argomento si comincia con altre tematiche. I nostri risultati e la classifica sono benzina per i nostri avversari, mentre noi dovremo restare sul pezzo senza calare la concentrazione”.

14,50 – Luciano Spalletti: “Osimhen? Ci sono dei calciatori che hanno una muscolatura davvero impressionante, rigenerandosi di partita in partita e Victor fa parte di questa categoria. Avendo una rosa ampia, sicuramente no parte dal primo minuto, mentre per chi lo sostituirà dico che c’è bisogno di giocare nello stretto contro un avversario che si sa chiudere al meglio”.

14,45 – Luciano Spalletti: “Noi non vogliamo ingannare nessuno, dovremo essere trasparenti e coerenti con tutti. In mezzo c’è il nulla. Andiamo a fare il ritiro, spendendo soldi, come detto da Koulibaly e Insigne, perchè ci teniamo a questa gara e perchè dovremo gestire anche le gare europee in vista del campionato”.

14,42 – Luciano Spalletti: “Mertens? Per noi è molto importante, perchè c’è bisogno di certezze e della sua leadership. Noi lo aspettavamo come Demme e Lobotka, elementi per sopperire le assenze di Zielinski che non sarà della partita. Su Dries dico che sarà in campo, o dall’inizio o a gara in corso”.

14,37 – Luciano Spalletti“Noi abbiamo la fortuna di avere uno staff tecnico e medico all’altezza e chi scenderà in campo chi ci farà vincere, perchè sarà fondamentale. Nella lunghezza del nostro campionato, le trappole sono tante, gli ingredienti ci sono per fare un’ottima stagione e in questo sono stato fortunato. Il gol nello stretto contro il Torino è sinonimo di calcio offensivo e di qualità al tempo stesso”. 

14,33Luciano Spalletti: “Il turnover? Per me è offensivo per i giocatori che abbiamo in rosa. Abbiamo tanti calciatori di livello, per me sono titolari e non riserve. Io lo cambierei e non è corretto per chi scende in campo. Su Juan Jesus dico che può giocare sulla sinistra, è rapido e ci può dare una mano, quindi non lo escludo”

14,29 – Finito Koulibaly, ora tocca a mister Luciano Spalletti: “Contro il Legia Varsavia sarà una gara decisiva, porteremo le attenzioni e le motivazioni per ottenere il massimo. Servirà per avere la giusta mentalità, anche per il campionato. Abbiamo una rosa importanti, giocatori di livello alto e top per stare dentro a questa competizione”

14,27 – Kalidou Koulibaly: “Superata l’amarezza di Firenze? Per fortuna ho una squadra che mi è stata vicina, così come molte persone del mondo del calcio. Mi dispiace per quel ragazzo che è stato punito, anzi io lo vorrei incontrare, parlarci e capire cosa gli è passata per la testa”

14,25 – Kalido Koulibaly“Quello che conterà è passare il girone, primo e secondi, non è importante. La Coppa d’Africa? Ci sono ancora tante partite prima di questa manifestazione, facciamo il massimo poi vediamo successivamente”

14,20 – Kalidou Koulibaly“Tra le gare in campionato e in Europa League, credo che sia una questione d’intensità. In Inghilterra si gioca a ritmi alti, mentre da noi si gestisce meglio. Contro lo Spartak Mosca peccato che siamo calati nel secondo tempo. Sul Legia Varsavia dico che saranno abbottonati in difesa, ma domani conterà vincere. Devo molto al calcio italiano e a tecnici come Benitez, passando da Sarri fino a mister Spalletti”.

14,17 – Kalidou Koulibaly“Questo gruppo è uno dei più forti con il quale abbia mai giocato. Lo dicevo anche lo scorso anno, ma poi sono mancate alcune cose. Noi dobbiamo vincere le partite perchè così si resta compatti. Restiamo umili e con i piedi per terra. K2 o K3? Mi piace, ma noi dobbiamo pensare a vincere”.

14,14 – Koulibaly: “Io comandante? Mi fa piacere questo soprannome, so perfettamente che devo dare il massimo, come il resto della squadra. Fino ad ora stiamo andando bene, scherziamo il giusto, poi siamo sereni quando c’è da lavorare. Domani dovremo essere concentrati, poi quando sarà andata bene, saremo tutti contenti”.

14,12 – Koulibaly: “Il rendimento tra campionato ed Europa League? Non lo so effettivamente, ma certo non mi fa piacere che si prendono tanti gol. Abbiamo una rosa importante, non dovremo subire la rete, perchè prima o poi sapremo colpire i nostri avversari. Domani conterà vincere assolutamente ed avere la compattezza del campionato”.

14,10 – Koulibaly: “Domani affronteremo una squadra, il Legia Varsavia, che si sa chiudere bene in difesa e ripartire. Contro di noi avranno lo stesso atteggiamento, la squadra dovrà cercare di sbloccare la gara il prima possibile”

Arriva Kalidou Koulibaly per la conferenza stampa

14,05 – Secondo la giornalista di Canale 21 Titti Improta il volto di Alex Meret non era dei migliori, anzi era scuro in volto. Segnale di un’altra esclusione anche contro il Legia Varsavia?

Questo pomeriggio, all’interno della sala stampa del “Training Center Konami di Castel Volturno”, inizio alle ore 14,00 della conferenza stampa di mister Luciano Spalletti e del difensore Kalidou Koulibaly. Si presenterà la sfida di domani sera di Europa League contro il Legia Varsavia, per vincere la prima gara internazionale, per confermare anche il buon momento di campionato. Ilnapolionline.com vi terrà informati in tempo reale.

La Redazione

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.