Approfondimento e grafici A. Pisciotta – Elmas sempre più in forma con tanta quantità

0

Approfondimento sulla centrocampo del Napoli, nella partita di ieri contro il Pescara, terminata per 4a0 in favore degli azzurri. Partita giocata allo Stadio Teofilo Patini di Castel Di Sangro.

Il centrocampo che ha portato equilibrio tattico

Il centrocampo azzurro titolare di ieri composto da Lobotka davanti la difesa in funzione di mediano, insieme a Ruiz ed Elmas in funzione da mezzeali. I tre centrocampisti sono rimasti molto compatti per tutta la partita, portando un equilibrio tattico nella formazione azzurra. Per buona parte della partita i tre hanno avuto quasi sempre impostazioni diverse tra di loro. Lobotka avente funzione di rottura del gioco avversario con pressing e raddoppio costante. Ruiz con qualche metro più avanti con funzione quasi da trequartista in fase di possesso. Infine Elmas di quantità nel centrocampo era in grado di fare sia la parte di possesso che di non possesso. Il macedone è parso quello più in forma in questo periodo di ritiro.

Le mezzeali in linea con gli esterni di attacco

Soprattutto nel secondo tempo si è notato di più con l’ingresso di Ounas al posto di Politano. Che gli azzurri sembravano formare un nuovo modulo 1-4-1-4-1, in fase di non possesso, così da avere un maggior pressing sugli avversari quando portavano palla. Le mezzeali, Ruiz ed Elmas, sono quelle predisposte per il secondo centrale di riferimento mentre gli esterni di attacco, Ounas ed Insigne, per i terzini avversari. Così facendo gli azzurri in tutti i palloni recuperati riuscivano anche a ripartire in maniera veloce sugli esterni o per vie centrali con la profondità di Osimhen.

Palmiero che dà il via all’azione del quarto goal

Nel secondo tempo ha fatto il suo ingresso in campo anche Palmiero in funzione di play davanti la difesa. Il ragazzo napoletano ha fatto bene lì in mezzo non sfigurando e dando il via anche all’azione che ha portato al quarto goal (vedi immagine). Sembrava che la partita di ieri dovesse sancire che Palmiero farà parte del Napoli ed avrà le sue chance durante l’anno, visto l’infortunio di Demme. Il capitano Lorenzo Insigne, appena lo ha visto entrare gli ha dato subito una bella “strigliata” come per dirgli adesso è arrivato il momento di dimostrare.

Conclusioni dell’approfondimento

I centrocampisti azzurri non hanno sfigurato per niente in questa partita, così come nel precampionato, il più in forma è sicuramente il macedone Elmas, che già da qualche partita si è messo in mostra. Lobotka non ha sfigurato neanche ieri seppure sembrava in difficoltà e chiuso dalla gabbia avversaria. Insomma la soluzione del 3 a centrocampo sembra quasi mettere in testa a mister Spalletti di rivoluzionare qualcosina, seppur molto movimento sono molto simili al 1-4-2-3-1; infatti ieri come trequartista si è visto molto il capitano Insigne che spesso ha preso palla dietro Osimhen è ha dettato i tempi di gioco. Ci sarà da divertirsi quando Zielinski e Demme ritorneranno a pieno regime e mister Spalletti avrà solo da scegliere. Anche ieri forse il campo ha decretato che per ora il centrocampista in più non serve.

Premi qui per seguire altre notizie sul Napoli

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.