Messi deluso, voleva vincere per Maradona: Argentina-Cile 1-1

Prima della partita, inaugurata una statua alta 5 metri dell'ex fuoriclasse Diego

0

Lionel Messi, dopo il pari dell’Albiceleste contro il Cile, gara valevole per le qualificazioni mondiali del Sudamerica, giocata in Santiago del Estero, in Argentina:

“Mi dispiace sia finita in parità (1-1 ndr). Per noi argentini era una partita molto speciale, perché è stata la prima con Maradona non più in vita. Volevamo una vittoria per dedicarla a Diego, e per rappresentare il nostro paese nel modo in cui ha fatto lui: sappiamo bene cosa significasse la nazionale per lui. Diego ci seguiva sempre, o di persona o con il cuore. Ed è stato un peccato anche aver giocato senza pubblico, a causa della pandemia”. Reti di Messi, per gli ospitanti. Alexis Sanchez per il Cile. La nazionale di Scaloni ha giocato con la tradizionale maglia a strisce bianche e celesti. Sul davanti, un’immagine di Maradona con la scritta “1960-2020”. Prima della partita, momenti toccanti. Tutta la nazionale ha partecipato all’inaugurazione di una statua di Maradona. Posta di fronte allo stadio. Interamente in bronzo. Alta 5 metri. E dal peso di due tonnellate. Opera di Carlos Benavidez. Nelle altre gara disputate per le eliminatorie sudamericane: la Colombia, con Cuadrado, Zapata e Muriel dall’inizio, ha prevalso 3-0 in casa del Perù. Uruguay-Paraguay 0-0. Bolivia-Venezuela 3-1. Oggi ci sarà Brasile-Ecuador.

Fonte: Ansa

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.