Napoli e Lazio si astengono, le restanti tre partite vanno a SKY

0

Si è protratta parecchio l’assemblea di ieri pomeriggio. I vari club, in videoconferenza, nella prima parte hanno discusso della questione stipendi, ma ad allungare i tempi del confronto è stato il pacchetto 2 dei diritti tv. La discussione si è animata tra chi voleva votare per l’assegnazione a Sky, con la sua offerta da 87,5 milioni di media a stagione, e chi invece voleva respingere la proposta, ricordando come con Santa Giulia ci fosse un contenzioso in corso. Alla fine la scelta è stata quella di porre una condizione alla tv satellitare: se vuoi le 3 partite in coesclusiva allora devi rinunciare al ricorso per l’assegnazione dei pacchetti 1 e 3 da Dazn (come previsto nemmeno ieri il Giudice si è pronunciato), ma devi anche chiudere la “partita” dei 130 milioni rimasti in sospeso dalla scorsa stagione, per cui c’è già stato un decreto ingiuntivo del Tribunale. La risposta di Sky, però, non ha soddisfatto, in quanto si è comunque lasciata il margine per nuove contestazioni. Inevitabile nuove discussioni, ma poco prima delle 23 ecco la fumata bianca: con 16 voti favorevoli, il pacchetto 2 è stato assegnato a Sky, mentre Lazio e Napoli si sono astenute, non rispondendo alla chiamata per esprimere la preferenza.

Pietro Guadagno (Cds)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.