Approfondimento A. Pisciotta – Analisi Goal subiti: soliti errori di posizione

0

Approfondimento: analisi dei due goal presi dal Napoli, contro l’Atalanta al stadio Gewiss Stadium, 23a giornata di campionato di Serie A.

Primo Goal:
Sebbene Politano concedere la linea di passaggio (figura 1), Di Lorenzo lo vediamo tenere stretta la linea difensiva. Complimenti a Muriel per aver trovato l’unica linea di passaggio lasciata da Di Lorenzo. L’apertura degli attaccanti per l’inserimento dei centrocampisti è ormai cosa risaputa. Infatti (figura 2) vediamo Muriel che è largo e crossa, mentre Zapata è sul lato opposto che riceve il cross per portare in vantaggio i suoi. Ma vediamo anche che ci sono ben 9 giocatori del Napoli in area, contro 5.

Secondo Goal:
Molti errori nel secondo goal subito dal Napoli, ma partiamo in sequenza, (figura 3) Politano in ritardo sul pressing, Di Lorenzo che non è attaccato a Muriel pur non avendo nessuno degli avversari che gli attacchi la profondità.
In più bravo Muriel che si gira e punta la porta, viene timidamente pressato prima da Rahmani e poi da Maksimovic. Mario Rui è costretto ad una diagonale a Maksimovic, e con palla a Zapata sull’esterno che di prima mette palla al centro dove Di Lorenzo è in ritardo nella posizione (figura 4), per evitare il secondo goal.

Terzo Goal:
La colpa sul terzo goal è da addebitare ai due reparti, difesa e centrocampo. In quanto Ruiz riceve palla e nessuno fa movimento, ad eccezione di Bakayoko che viene incontro (figura 5). Quest’ultimo appoggia la palla per Ruiz, credendo che lo spagnolo avesse chiesto un uno-due per liberarsi da marcatura. Quando avrebbe, in base alla posizione del corpo che ha al momento di ricezione, potuto allargare il gioco per Mario Rui. Muriel che chiude bene la linea di passaggio per Di Lorenzo, mentre quest’ultimo se fosse salito di qualche metro avrebbe ricevuto il passaggio diretto da Ruiz. L’Attaccanta della Dea, recuperata palla punta Rahmani, lo salta e tira una fucilata di sinistro.

Quarto Goal:

Quando si prende goal da calcio d’angolo si parla sempre di errore in marcatura, ma andando ad analizzare il quarto goal preso dal Napoli notiamo che gli azzurri marcano a zona. Infatti al momento del calcio d’angolo vediamo (figura 6), Romero da solo, che passa davanti a Osimhen, spizzando la palla (figura 7), e mettendo fuori tempo i difensori.

Gli errori di questa partita non pregiudicano il cammino del Napoli per gli obiettivi da raggiungere. In quanto l’Atalanta sembrava avere più qualità e soprattutto più quantità. Giovedì c’è già una prima prova, il ritorno dei sedicesimi di Europa League, in casa contro il Granada. Spagnoli che vorranno riscattare anche loro la sconfitta in campionato, che a differenza del Napoli che ha perso uno scontro diretto, loro hanno perso contro l’ultima in classifica. Subendo tre goal nella prima frazione di gioco.

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.