Serie B – La Salernitana tenta la prima fuga stagionale

0

Ore 12:30

Reggiana-Reggina       0-1 Bellomo (R) 88′

Ore 15:00

Ascoli-SPAL                2-0 Sibiri (A) 28′ 75′

Cosenza-Pisa               1-1 Bahlouli (C) 43′, Gucher (P) 79′

Entella-Pescara           3-0 Schenetti (E) 16′, De Luca (E) 32′, Cardoselli (E) 95′

Frosinone-Pordenone 1-1 Diaw (P) 53′, Parzyszek (F) 84′

Lecce-Vicenza             2-1 Marotta (V) 15′, Mancosu (L) 69′, Rodriguez (L) 72′

Venezia-Salernitana   1-2 Anderson (S) 34′ 38′, Crnigoj (V) 90′

Reggiana-Reggina. Dopo una lunga fase di studio la prima occasione arriva al 25′ col tentativo di Rivas dal limite alto di un soffio, nel finale di tempo la sfida non si sblocca così al duplice fischio si va a riposo a reti inviolate. Nella seconda frazione ancora Rivas pericoloso dal cuore dell’area calcia a botta sicura ma Cerofolini si dimostra provvidenziale, nel finale arriva il vantaggio ospite con Belomo che prima centra il palo e poi ribadisce in rete per il definitivo 1-0.

Ascoli-SPAL. Primo brivido al 14′ col mancino di Sala bloccato da Leali, al 28′ Sabiri calcia direttamente su punizione disegnando una traiettoria imparabile per l’1-0 bianconero. Nel finale di tempo non arriva la reazione spallina così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 marchigiano. Nella ripresa Castro conclude a colpo sicuro dall’interno dell’area ma Leali in volo compie un autentico miracolo, al 75′ Sabiri sigla la personale doppietta dopo essere scattato col tempo giusto sulla linea del fuorigioco così al triplice fischio l’Ascoli si aggiudica i 3 punti.

Cosenza-Pisa. La prima emozione arriva al 18′ col colpo di testa di Birindelli che diventa un assist per Palombi che calcia centrando il palo, al 32′ Carretta da pochi passi riceve da Bittante ma incredibilmente calcia sul fondo. Nel finale di tempo arriva il vantaggio rossoblu col l’incornata di Bahlouli che chiude i primi 45 minuti sull’1-0. Nella seconda frazione Mazzitelli calcia dal limite cercando l’angolino ma Falcone in volo respinge sopra la traversa. Al 79′ arriva il pareggio nerazzurro con Gucher che batte tutti sul tempo in area e insacca per il definitivo 1-1.

Entella-Pescara. I padroni di casa si portano in vantaggio al 16′ con Schenetti che sfrutta un errore della difesa ospite per insaccare. Mancosu al 23′ calcia a giro a colpo sicuro dal vertice dell’area ma la sfera esce di un soffio. Al 32′ arriva il raddoppio ligure con De Luca che prima si fa parare un rigore ma poi insacca sulla ribattuta chiudendo la prima frazione sul 2-0 per l’Entella. Nel secondo tempo Schenetti cerca la doppietta di testa ma Fiorillo in uscita alta evita guai seri, all’86’ Maistro calcia al volo ma Russo in volo si dimostra monumentale. Nel recupero arriva il tris ligure con l’acrobazia di Cardoselli per il definitivo 3-0.

Frosinone-Pordenone. Prima emozione al minuto 13 quando Vitale crossa per Vogliacco che si coordina ma viene fermato in extremis da Parzyszek quasi sulla linea di porta. Al 40′ sugli sviluppi di un corner Falasco calcia a botta sicura col destro ma Iacobucci respinge chiudendo il primo tempo a reti inviolate. Nella seconda frazione arriva il vantaggio ospite con Diaw che svetta più in alto di tutti e deposita in rete, i ciociari alzano il ritmo alla ricerca del pari e all’84’ Parzyszek insacca da due passi per il definitivo 1-1.

Lecce-Vicenza. Al 12′ il primo brivido dell’incontro con l’incornata di Lucioni respinta in tuffo dall’ottimo Grandi. Passano 3 minuti e arriva il vantaggio vicentino con Marotta che in spaccata insacca. Nel finale di tempo i giallorossi non riescono a reagire così al duplice fischio si va a riposo sull’1-0 ospite. Nel secondo tempo arriva il pareggio leccese con Mancosu che prima supera due avversari in dribbling e poi col tocco sotto supera Grandi, al 72′ i pugliesi la ribaltano con Rodriguez che devia il tiro di Henderson. Nel finale il Vicenza non riesce a pareggiare i conti così al triplice fischio la sfida del Via del Mare termina con la vittoria leccese.

Venezia-Salernitana. Dopo un’iniziale fase di studio la prima occasione arriva al 19′ col colpo di testa in tuffo di Forte ma la sfera esce di pochissimo a portiere battuto. Al 34′ arriva il vantaggio campano con la girata dal limite di Anderson. Passano 4 minuti e il numero 18 ospite realizza la personale doppietta con un tap-in dopo un batti e ribatti in area chiudendo i primi 45 minuti sul 2-0 campano. Nella ripresa i lagunari provano a reagire con Forte che calcia di potenza a lato di poco. All’80’ Crnigoj crossa per Svoboda che di testa impegna Belec. Nel finale Crnigoj accorcia le distanze ma ormai è troppo tardi così al triplice fischio la Salernitana si aggiudica la contesa e vola in classifica.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre non ancora scese in campo

Salernitana 31-Empoli 27Cittadella 26*-SPAL 26-Frosinone 25-Lecce 24-Monza 23-Venezia 23-Chievo 20*-Pisa 19-Brescia 18-Pordenone 18-Vicenza 16*-Cremonese 15-Reggiana 15*-Cosenza 14-Reggina 14-Pescara 12-Ascoli 9-Entella 8

*Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.