Panchina – I voti de Il Mattino: Un solo squillo per Gattuso

0

Ecco i voti de Il Mattino alla panchina azzurra. Manolas è l’unico che merita la sufficienza, mentre Elmas prova a entrare in partita senza riuscirci particolarmente. Ghoulam, Lobotka e Malcuit sono entrati per fare presenza.

6 MANOLAS
Entra e dopo una manciata di secondi arriva il gol della mazzata. Ovvio che non ha colpa, non può che arretrare davanti a Luis Alberto. Immobile gli gironzola spesso attorno, le squadre sono assai lunghe ma lui spesso e volentieri ha l’attenzione per fermare le ripartenze dei laziali.

5,5 ELMAS 
Nella testa di Gattuso è il vice Insigne e quindi quando prende il posto di Politano si piazza molto dentro al campo con Lazzari che non pare dover fare chissà cosa per impedirgli di creare problemi: giocano il pallone spesso dalle sue parti ma non pare avere la forza per riuscire a saltare l’uomo. 

sv GHOULAM
Prende il posto di Rui che praticamente era ormai al tappeto. Deve dare sostegno ad Elmas nella spinta sulla cerniera di sinistra ma non ha gamba e non ha neppure tanta voglia. Quando entra Akpa Akpro riesce ad avere meno pensieri anche perché la Lazio ha iniziato a fare i conti con la gara col Milan.

sv LOBOTKA
Entra quando il Napoli ha praticamente smesso di crederci. Dovrebbe alzare il ritmo del motore, ma la sua costruzione è lenta ed è prevedibile: è come se si sentisse un rumore sordo in quel motore perché si sente troppo la mancanza dei suoi big capaci di inventarsi qualcosa lì davanti. 

sv MALCUIT 
Lozano esce con la caviglia dolorante e tocca quindi a lui entrare: parte esterno alto ma non ne combina una di buono e a quel punto cambia posizione con Di Lorenzo, avendo il francese il compito di piazzarsi terzino. L’unica cosa che colpisce è la chioma bionda. Ma pasticci non ne combina. 

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.