WOMEN’S CHAMPIONS – Cariche mister Guarino e il capitano della Juventus Gama

0

Domani alle ore 15,00 all’Allianz Stadium si giocherà la gara d’andata di Women’s Champions tra la Juventus di Rita Guarino e le campionesse del Lyon. La seconda volta nello stadio della squadra maschile allenata da Pirlo dopo il match scudetto contro la Fiorentina di Cincotta. Oggi le parole in conferenza stampa del tecnico delle bianconere e del capitano Sara Gama.

Rita Guarino (all. Juventus): «Arriviamo a questo appuntamento con quasi tutta la rosa al completo, eccezion fatta per Pedersen. Sarà una doppia sfida molto difficile, ma per noi dovrà essere allo stesso tempo un’opportunità dalla quale imparare tanto perché affronteremo le campionesse d’Europa in carica. Il Lione ha giocatrici che dal punto di vista tattico creano molto movimento e si affida spesso e volentieri alle giocate individuali. Sarà fondamentale mantenere la concentrazione per tutto l’arco del match. Questa sarà la nostra terza partecipazione alla Champions League. Al primo anno in questa competizione, probabilmente, non eravamo ancora pronte, mentre l’anno scorso abbiamo giocato un primo turno a due facce rimanendo troppo attendiste nella gara di andata, ma nettamente più propositive in quella di ritorno. Adesso abbiamo più coraggio e maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. Questo confronto dovrà servirci come banco di prova importante per il nostro percorso di crescita».

Sara Gama (dif. Juventus): «La nostra forza è l’unità del gruppo. Sarà una partita di sacrificio, ma giocando da squadra proveremo a fare la differenza. Non c’è molto da dire prima di una partita del genere perché gare così si preparano da sole. Affronteremo una grandissima squadra e sarà fondamentale l’approccio al match. Noi siamo pronte a sacrificarci, ma allo stesso tempo cercheremo di imporre il nostro gioco. Il Lione è fortissimo come individualità e come collettivo. Affrontai questa squadra anni fa in Francia ed è cresciuta tantissimo. Sarà una sfida complicata, ma aiutandoci potremo cercare di mettere in difficoltà le nostre avversarie».

Fonte: juventus.com

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.