Petagna si è preso il Napoli: non è solo il classico bomber da area

0

Per riuscire nella missione spagnola (si gioca domani sera alle 21 all’Anoeta di San Sebastian) contro la squadra che guarda dall’alto in basso tutte le altre rivali in Liga, Gattuso potrebbe fare qualche cambio. Soprattutto in avanti. Lì, infatti, sgomita per una maglia da titolare Andrea Petagna, l’attaccante che sembrava essere a Napoli solo di passaggio e che a forza di duro lavoro e prestazioni convincenti, sta conquistando la fiducia di tutti. Con Gattuso un rapporto speciale. Per conquistare la sua fiducia si è tirato a lucido. Già prima ancora di arrivare a Napoli ha lavorato sul fisico, perdendo quasi 10 chili e farsi trovare al top della condizione. L’allenatore ha apprezzato lo sforzo così come gli piace la sua grande disponibilità al lavoro di squadra.

Perché Petagna non è solo il classico bomber da area di rigore che gioca piantato nella metà campo avversaria, ma gli piace dialogare con i compagni e aprire spazio per chi si inserisce da dietro. È grazie a questa sua grande capacità di sacrificarsi che Gattuso sta studiando la possibilità di farlo giocare in coppia con Osimhen e non solo come sua alternativa. Una versione più fisica di Mertens, da utilizzare all’occorrenza quando c’è da sfondare le difese ben arroccate. A Benevento ha funzionato e chissà che già a San Sebastian non si possa rivedere ancora. A proposito dell’Europa League. La squadra oggi si allenerà a Castel Volturno in mattinata, poi nel pomeriggio la partenza per San Sebastian in aereo, conferenza alle 18.30 allo stadio e poi tutti in hotel per riposare in vista della partita di domani. Fonte: Il Mattino


Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.