Serie A – Juve-Samp 3-0: Buona la prima per il Maestro

0

Juventus-Sampdoria 3-0 Kulusevski (J) 13′, Bonucci (J) 78′, Ronaldo (J) 88′

 

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini (Demiral 82′); Cuadrado (Bentancur 78′), Ramsey, Rabiot, McKennie, Frabotta (De Sciglio 67′); Kulusevski (Douglas Costa 82′), Cristiano Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Bentancur, Douglas Costa, Demiral, De Sciglio, Nicolussi, Portanova, Arthur, Rugani, Vrioni. Allenatore: Pirlo.

 

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Tonelli (Yoshida 46′), Colley, Augello; De Paoli (Ramirez 46′), Thorsby (Damsgaard 70′), Ekdal, Leris (Quagliarella 46′), Jankto; Bonazzoli (Verre 70′). A disposizione: Ravaglia, Capezzi, Chabot, Damsgaard, Ferrari, La Gumina, Quagliarella, Ramirez, Regini, Verre, Vieira, Yoshida. Allenatore: Ranieri.

 

Arbitro: Piccinini.

Ammoniti: Tonelli (S) 4′, Frabotta (J) 54′

Note: recupero p.t. 0′, recupero s.t. 2′.

 

Primo tempo. La Juve prende in mano le redini del gioco e all’11’ Ronaldo cerca il vantaggio ma Audero si supera in tuffo, due minuti più tardi la squadra di Pirlo sblocca il punteggio col bellissimo sinistro a giro di Kulusevski che trafigge Audero insaccandosi a fil di palo, al 24′ Ronaldo si invola verso la porta e da posizione decentrata cerca il goal ma il suo siluro mancino si schianta contro la traversa. Al 34′ Ronaldo si fionda su pallone vagante al centro dell’area ma il suo piatto destro esce di un soffio, al 43′ McKennie cerca la soluzione di potenza col sinistro da fuori ma la sfera termina alta di poco così al duplice fischio si va negli spogliatoi sull’1-0 per la Juve.

 

Secondo tempo. Nella ripresa i ritmi inizialmente non sono altissimi e la prima occasione arriva al 71′ quando De Sciglio dopo aver ricevuto palla sulla sinistra si accentra e calcia a giro con la sfera che sfiora il palo dopo una deviazione. Al 78′ sugli sviluppi di un corner Bonucci è il più lesto a raccogliere un pallone vagante insaccando da due passi. Passano 5 minuti e arriva la prima occasione del match per la Samp col colpo di testa di Yoshida bloccato a terra da Szczesny. All’85’ McKennie calcia a botta sicura ma Audero compie un miracolo in tuffo e poi nell’allontanare di piede sulla linea, passano 2 minuti e Quagliarella in contropiede entra in area e incrocia col mancino sfiorando il palo. All’88’ arriva il tris bianconero con CR7 che incrocia alla perfezione col destro dopo l’imbucata di Ramsey chiudendo la sfida sul definitivo 3-0.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in meno

Juventus 3-Genoa 3-Napoli 3-Fiorentina 3-Roma 1-Verona 1-Sassuolo 1-Cagliari 1-Spezia 0*Bologna 0-Udinese 0*-Benevento 0*-Inter 0*-Milan 0-Sampdoria 0-Atalanta 0*-Lazio 0*-Torino 0-Parma 0-Crotone 0

*Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.