ESCLUSIVA – B. Sacco (cand. politico): “Un libero all’Albiol e un Meret titolare. Punto al lavoro e all’ambiente”

0

Mentre il calcio sta per ripartire, anche se il Covid-19 ancora incombe, si pensa anche alla politica, dove ovviamente obiettivi e strategie vanno di pari passo. Il 20 e il 21 i cittadini sono chiamati per esprimere i loro giudizi, oltre al referendum. Ilnapolionline.com ha intervistato il candidato alle elezioni per la solidarietà e beneficenza Benedetto Sacco.

Il 20 e il 21 Settembre si andrà al voto per le Regionali e il referendum. Quali sono i tuoi obiettivi? “I miei obiettivi, pochi ma centrali, parlare e soffermarmi sull’ambiente, sul lavoro, e dare quando più prestigio alla mia terra, valorizzare marchio Campania per esempio. Ad oggi è difficile per il nostro paese poter sviluppare il contesto dell’economia, visto il Covid-19, ma è chiaro che l’obiettivo è quello di ridare continuità alle imprese. Il mi partito si occupa del sociale e al tempo stesso sulla solidarietà”.

Ancora oggi si parla di riaprire gli stadi ai tifosi e anche su questo tema non c’è l’unanimità. Su questo argomento cosa ne pensi? Non sono contento per la riapertura degli stadi, penso ancora le partite di Milano dell Atalanta e oserei pensare anche a Napoli Barcellona dove siamo stati molto fortunati non avendo ripercussioni. Anche senza tifosi, le partite sono state belle, soprattutto in campo internazionale e poi sono favorevole ai cinque cambi”.

Da uomo del Sud vorrei un parere su Gattuso come tecnico del Napoli, cosa ne pensi in merito? “Gattuso, si vede ad occhio nudo, ha portato benefici al Napoli, proprio a Castel di Sangro si è potuto assistere agli allenamenti si vede una grande intensità,  forse non si vedeva l’anno scorso di questi tempi. Mi piace il centrocampo a tre e l’attacco promette bene. Aspettiamo le gare di campionato e potremo dare un giudizio definitivo”. 

In quali aspetti secondo te il tecnico del Napoli deve ancora perfezionarsi? “Io ad esempio sono un tifoso di Meret, la gara di venerdì contro il Pescara, ha confermato di essere bravo tra i pali e si sta destreggiando bene con i piedi. Credo che le parole di Giuntoli sul portiere friulano siano di buon auspicio. Poi parlando di mercato, dopo Albiol, ci manca quel calciatore che sappia impostare dalla difesa. Per il resto mi auguro che la squadra possa far bene in campionato rispetto alla passata stagione”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.