Le clausole di De Laurentiis: Dall’estate 2004 punto fermo

0
Panchine blindate

Le clausole di Adl ci sono sempre state, non hanno mai voluto rappresentare un «mood» ma una «linea», rientrano nel processo identitario di filosofia aziendale importato da quel mondo, Los Angeles e dintorni. Ma comunque in uso pure altrove. Poi, estate 2004, entrarono prepotentemente (insieme a diritti di immagine) nell’unverso Napoli, e da quel momento è stato elemento di chiacchierata.

Maurizio Sarri s’è ritrovato «investito» dalla vicenda, nel momento in cui scelse di andar via, e quando il Chelsea si fece avanti, quegli otto milioni della clausola divennero l’argomento centrale della discussione ma anche il «sistema» per dare un valore maggiore a Jorginho. Ma la clausola è stata di chiunque, anche di Rafa Benitez (dieci milioni) e non c’è stato bisogno di parlarne, né di elevarlo a fenomeno mediatico, perché el señor della panchina andò via alla naturale scadenza del suo biennale. Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.