ESCLUSIVA – M. Angelini (Sky): “In bocca al lupo al Napoli femminile. Guagni all’Atletico Madrid? Scelta che non poteva rimandare”

All'interno l'intervista alla giornalista di Sky Martina Angelini

0

In attesa che inizia ufficialmente la serie A femminile, precisamente il 22 Agosto, dove non mancheranno gli spunti anche per il prossimo campionato. Tra conferme, aspettative e le neo promosse, sarà una stagione interessante, Covid permettendo. Ilnapolionline.com ha intervistato Martina Angelini, commento tecnico di Sky del calcio in rosa.

Qual è stata la tua prima partita in assoluto che hai commentato? “Difficile come domanda (ride n.d.r.), nel senso che è passato tanto di quel tempo e soprattutto ne ho commentate davvero molte. Ti posso dire che ho iniziato con Euro Sport e sicuramente ricordo il mondiale del 2007. Sono contenta insieme alla mia amica e collega Gaia Brunelli di commentare le partite di campionato e di aver fatto l’esperienza in Francia dello scorso mondiale, perciò mi ritengo soddisfatta”.

Hai parlato del mondiale dello scorso anno in Francia. Cosa avete provato tu e Gaia nel vivere questi match dal vivo? “Per noi è stato un evento davvero unico perché non solo si sono visti stadi pieni, ma anche partite straordinarie. Un evento che voglio condividere non solo con Gaia Brunelli, ma anche con tutti i ragazzi che hanno condiviso con noi quella meravigliosa avventura in Francia”.

Da addetto ai lavori un giudizio sulla lettera delle calciatrici nel periodo del Covid, sulla questione ripresa campionato. “Io credo che secondo me era l’unica soluzione che si potesse attuare in quel momento. Le ragazze chiedevano determinate garanzie per poter ritornare in campo, ma questo purtroppo non è stato possibile. Dal punto di vista sportivo ovviamente dispiace che non si è tornati in campo, ma credo che ad oggi si è fatto una scelta per il bene di tutti”.

Il nostro sito segue anche il Napoli femminile del presidente Lello Carlino e di mister Marino. Dove possono arrivare le azzurre in massima serie? “Io purtroppo non ho avuto l’occasione di seguire le partite di serie B, perciò non ti so dire come hanno giocato in campionato. Conosco mister Marino, avendo fatto dei corsi per allenatori insieme e so del suo valore e professionalità. Anche il presidente Lello Carlino è una persona che fa grossi sacrifici e investimenti, perciò auguro che possano farsi onore. Indubbiamente sarà un campionato difficile, visto il valore delle varie compagini, vediamo come se la caveranno in serie A”.

Infine ti vorrei chiedere di Alia Guagni che giocherà la prossima stagione nell’Atletico Madrid. Tu fossi stata in lei saresti rimasta alla Fiorentina oppure avresti fatto la stessa scelta? “Io credo che Alia abbia fatto la scelta migliore per la sua carriera. Sicuramente a Firenze era il capitano e un simbolo della squadra, però credo che a 33 anni lei volesse giocare in una squadra professionista come l’Atletico Madrid. Sicuramente si saprà far valere, ha tutto per far bene anche in Spagna, peccato che non avrà Linari in squadra, potevano comporre 2/4 della nazionale, però Elena voleva una nuova esperienza e le auguro il meglio al Bordeaux”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.