Serie B – Il Punto sulle campane: Tra Serie A, play-off e play-out

0

Mentre il Crotone stacca il biglietto per il ritorno in serie A sottobraccio al Benevento di Pippo Inzaghi, in serie B resta tutto da decidere sia nella lotta playoff che in quella salvezza. Soffre, ma vince il Benevento, che conferma il suo ruolo di battistrada del torneo, andando a vincere per 3-2 in casa del Frosinone, e centra l’invidiabile record di 83 punti in classifica. Il vantaggio sannita dopo sette minuti con Di Serio che recupera palla al limite, e davanti a Bardi gela lo Stirpe. Alla mezzora arriva il pari di Brighenti servito da Novakovich. I sanniti mostrano i muscoli e mettono la freccia con l’inzuccata di Caldirola. Sau imbuca per Tello nel finale di una prima frazione entusiasmante il gol del 3-1. In avvio di ripresa i gialloblù accorciano con Dionisi che al limite ha tutto il tempo di controllare e bucare ancora Montipò.


I FLOP

Frana la Salernitana che, all’Arechi, cede il passo all’Empoli (2-4), e rischia persino il piazzamento playoff (lo stop del Pisa al 90′ consente all’undici di Ventura di restare nelle zone che contano). Granata in vantaggio con la solita coppia Akpa Akpro-Gondo, in velocità la punta di Ventura supera anche Brignoli e apre i giochi in una sfida di grande spessore. L’Empoli ha nel mirino i playoff, e dopo appena quattro minuti trova il pari con Bajrami con un destro a giro dal limite. Gondo vicinissimo al vantaggio alla mezzora, ma è lo stesso Bajrami a concede il bis con un tiro dai venticinque metri. Nel finale del primo tempo è Ciciretti ad allungare con una punizione a giro da manuale. Nella ripresa Djuric tiene vive le speranze granata dagli undici metri. Al 42′ arriva anche il 4-2 di Mancuso che, dal limite, approfitta di un’incertezza di Micai per la quaterna dei toscani.

Dramma Juve Stabia a Venezia (1-0). I gialloblù avrebbero dovuto vincere con i veneti per tenere vive le speranze di una salvezza diretta, lo stop in Laguna complica non poco i programmi di Caserta che, a questo punto, dovrà cominciare a preparare i playout, con un occhio alle spalle dove il Cosenza è ormai ad un solo punto di distacco e lo scontro diretto al Marulla venerdì prossimo. Al 45′ del primo tempo Juve Stabia in svantaggio con la prima rete dell’anno di Maleh, con la complicità di una deviazione di Fazio. Nella ripresa dentro Canotto, e la musica cambia. Al 6′ arriva il gol del solito Forte, sul suggerimento di Bifulco, ma si alza la bandierina. Nel finale Provedel evita un risultato più tondo, lunedì sera battere la Cremonese diventa vitale per evitare addirittura il baratro.


I risultati:
  • Livorno-Crotone 1-5,
  • Ascoli-Pordenone 2-2,
  • Chievo-Cittadella 4-1,
  • Cosenza-Pisa 2-1,
  • Cremonese-Spezia 0-0,
  • Entella-Perugia 0-2,
  • Frosinone-Benevento 2-3,
  • Salernitana-Empoli 2-4,
  • Trapani-Pescara 1-0,
  • Venezia-Juve Stabia 1-0

La classifica:

Benevento 83, Crotone 65, Spezia 57, Pordenone 56, Frosinone 53, Cittadella 52, Empoli 51, Salernitana 51, Chievo Verona 50, Pisa 50, Venezia 47, V. Entella 47, Ascoli 46, Cremonese 45, Perugia 45, Pescara 42, Juve Stabia 41, Cosenza 40, Trapani 38, Livorno 21. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.