Francia: Venerdì finale di Coppa di Lega senza gli ultras

0
IN FRANCIA

La Ligue 1 è stata l’unica delle ‘Big 5’ a decretare chiusa anzitempo la propria stagione calcistica. Ma è stata la prima a riaprire i propri impianti ai tifosi in vista di un campionato che riprenderà tra un mese (22-23 agosto). Gli stadi in Francia sono dunque aperti, ma con capienza limitata a 5 mila spettatori. Le polemiche però non mancano, perché durante le prime partite amichevoli di luglio si sono viste scene che stonano con le richieste delle autorità di mantenere anche sugli spalti il distanziamento sociale e indossare le mascherine. Il dito è stato puntato contro alcuni gruppi di tifosi organizzati del PSG, che durante l’amichevole di venerdì al Parco dei Principi con il Waasland-Beveren si sono concentrati in curva e senza il minimo rispetto delle regole.

In questi giorni il club sta provando a mediare per evitare un’altra figuraccia domani sera (ore 19) nell’amichevole con il Celtic. L’obiettivo delle autorità è aumentare presto il numero massimo di spettatori consentiti a una partita, ma molto dipenderà da ciò che accadrà nelle prossime amichevoli. Prenderà una decisione entro venerdì, quando allo Stade de France è in programma la finale di Coppa di Lega tra PSG e Saint-Etienne. Il tifo organizzato di entrambe le squadre ha già comunicato che diserterà lo stadio. E il Saint-Etienne, in segno di solidarietà, ha deciso di non mettere in vendita i 1.800 biglietti che la LFP aveva messo a disposizione dei propri tifosi. Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.