Dal fallo su Llorente all’arrivo di Gattuso, battere l’Atalanta è d’obbligo

0

Ma insomma, quello era fallo o no? Sì, lo era. E lo ammise anche Rizzoli, a distanza di tempo, al cospetto di un infuriato Ancelotti, quando ogni confessione non serviva a nulla. Magari solo a placare le acque. Ma Kjaer placcò Llorente e quello era rigore. L’Atalanta che viaggia con 12 punti di vantaggio rispetto al Napoli è figlia di quell’autunno. Perché poi, da quando mister G (Gattuso) è riuscito a domare gli azzurri, tutto è cambiato: 7 vittore nelle ultime 8 gare di campionato per il Napoli. Due modi diversi per Gasp e Ringhio per arrivare a questa sfida. Che è uno scontro diretto solo nei sogni. Perché non può esserlo con 12 punti di differenza. Soprattutto per una squadra come quella bergamasca che non dà segnali di cedimento.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.