Napoli/Spal: la gara vista al microscopio

0

IL PRIMO LAMPO. Dries entra subito in gioco in maniera decisiva, spettacolare lo scavetto sull’intuizione perfetta in verticale di Fabian Ruiz. Il belga, fresco di rinnovo di contratto fino al 2022, bomber azzurro di tutti i tempi, segna il gol numero 123 e scardina subito la difesa della Spal. Il Napoli capitalizza al meglio la prima occasione, poi spinge ancora ma non riesce a concretizzare negli ultimi venti metri.
DAL PALO AL GOL DELL’1-1.Insigne colpisce il palo con un tiro dalla distanza, la Spal riparte rapidamente con Reca che fugge sulla fascia dove non trova argini e arriva fino al fondo, cross e tocco preciso di Petagna: l’attaccante di proprietà del Napoli, che a fine campionato vestirà la maglia azzurra, segna e non esulta. Dal possibile 2-0 del Napoli, si passa invece all’1-1 della formazione di Di Biagio.
GUIZZO CALLEJONIl Napoli però ci mette poco per tornare avanti: cambio gioco preciso di Elmas, controllo e diagonale vincente di Callejon, lo spagnolo che finirà questo campionato e darà l’addio dopo sette anni in maglia azzurra: grande esultanza per un gol dal significato particolare. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.