Il piano Champions di Gattuso prevede il turnover tra una partita e l’altra

0

Gattuso lo attua, (gli impegni si susseguiranno ogni tre giorni) e la rotazione degli azzurri in ogni sfida sfruttando al massimo la nuove regola dei cinque cambi, situazione che Ringhio ha gestito al meglio nella semifinale di coppa Italia con l’Inter e nella finale contro la Juve. La strategia prevede proprio la migliore razionalizzazione possibile delle forze in modo da poter sfruttare al meglio la panchina lunga. Già, perché con il recupero di Manolas, tornato disponibile all’Olimpico di Roma contro la Juve, ora il tecnico calabrese ha l’intero organico a disposizione e potrà alternare al meglio le pedine in ogni reparto. E coinvolgerà tutti facendo ricorso ai cinque cambi proprio per tenere sempre tutti quanti pronti da un punto di vista mentale per dare un contributo importante in queste 12 partite che si giocheranno ne giro di 40 giorni. Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.