Paolo Ascierto: “Juventus-Milan? Spero di vincere 3-0”

0

Paolo Ascierto, medico oncologo Istituto Pascale, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Punto Nuovo durante la trasmissione Punto Nuovo Sport Show: Catanzaro-Juventus la seguii per radio, sebbene appartengo ad una famiglia di interisti. Uno dei motivi per cui sono diventato tifoso della Juventus è perché ho vissuto a Campobasso. All’epoca sentivo le partite alla radio, ricordo perfettamente le urla per il gol del Catanzaro. Al 90′ vidi il gol, mi diede così fastidio il gesto di Mammì che cominciai a tifare Juventus. Ricordo che si parlava di un pressing finale del Catanzaro, quindi effettivamente meritarono la partita”.

Juventus-Milan?

“Prima di ogni partita io e mio figlio Luca siamo davanti alla TV, stesso posto – in caso di difficoltà si cambia – sono molto scaramantico. Credo non sarà una passeggiata, la sosta è una grossa incognita, sarà imprevedibile. È ovvio che si valuta il potenziale in campo, ma è difficile fare un pronostico. Sarà interessante, credo sarà anche una sofferenza per noi, ma ci divertiremo. Parlare di calcio è ciò che ci piace. Da diverse settimane, al Sud, i reparti di Covid sono vuoti. Devo aggiungere che il lockdown ha avuto il suo palese effetto, parlando di numeri importanti. L’invito è sempre quello di muoversi con prudenza. Juventus-Milan? Per noi bianconeri sarà difficile, la sosta è stata lunga, ma spero di vincere 3-0“.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.