ESCLUSIVA – F. Savarise (dif. San Tommaso): “Con la Primavera indimenticabile la semifinale contro la Roma”

All'interno l'intervista della mezz'ala del San Tommaso

0

Il mondo del calcio si interroga se e quando ripartire a livello agonistico, allenamenti compresi, ovviamente con il benestare del Governo e dei medici. Anche la categoria Dilettanti attende sviluppi per capire come muoversi e si naviga a vista. Ilnapolionline.com ha intervistato la mezz’ala del San Tommaso, in passato terzino del Napoli Primavera Francesco Savarise.

 

Prima di questa sosta forzata, qual’era il bilancio con la maglia del San Tommaso, compagine dell’Avellinese? “Sono arrivato a fine dicembre a San Tommaso e quindi si puó dire sono stato due mesi fino alla sospensione per corona virus..all’inizio ho avuto problemi che non dipendevano da me, peró nonostante l’allenatore non mi conoscesse pian piano sono riuscito a ritagliarmi il mio spazio. Purtroppo la società non stava attraversando un bel momento, ma nonostante questo noi avevamo pareggiato con il Palermo, Giugliano e vinto a Troina,e stavamo facendo i nostri punti per provare ad arrivare ad una salvezza tranquilla o al limite un play out”.

Dei tuoi anni con la maglia del Napoli Primavera, quali i ricordi più belli e quello che vorresti cancellare dalla tua mente? “La partita che non dimentico positivamente è la vittoria in semifinale di coppa italia contro la Roma. Ad Aversa stadio pieno e con la curva A e curva B presente, e anche quella della Lazio con mio goal di test (ride n.d.r.). Quella negativamente invece purtroppo la finale persa contro la Juve”.

Come occupi ora il tempo, in attesa di tornare in campo, vista la pandemia del Covid-19? “In questo momento come tutti,resto a casa…gioco alla play,vedo film,mi alleno…cerco di far passare la giornata nel migliore di modi sperando che tutto passi in fretta. Io spero che si ritorni a giocare perchè questo significherebbe che tutta l’Italia è ripartita, però sinceramente ad oggi credo che sia molto difficile che si riprenda e soprattutto in tempi brevi”.

Con quali tuoi ex compagni di squadra del Napoli Primavera ti tieni ancora in contatto? “Mi tengo costantemente in contatto con Allegria, con Emanuele siamo amici da anni. Poi con Nicolao, Roberto Insigne, Romano e infine Scielzo. Eravamo uno splendido gruppo e ci siamo tolti tante soddisfazioni, dispiace solo non aver vinto qualcosa per chiudere al meglio il cerchio”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.