Champions League al 45′: Liverpool e PSG in vantaggio

0
CHAMPIONS LEAGUE

Mercoledì 11 marzo ore 21:00

Liverpool-Atletico Madrid 1-0 Wijnaldum (L) 44′

LIVERPOOL (4-3-3): Adrian, Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson, Henderson, Wijnaldum, Oxlande-Chamberlain, Salah, Mane, Firmino. A disposizione: Lonergan, Fabinho, Lallana, Matip, Milner, Minamino, Origi. Allenatore: Klopp.

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak, Trippier, Savic, Felipe, Lodi, Koke, Saùl Niguez, Thomas Partey, Correa, Joao Felix, Diego Costa. A disposizione: Adan, Carrasco, Gimenez, Lemar, Llorente, Morata, Vrsaljko. Allenatore: Simeone.

Arbitro: Makkelie (OLA).

Ammoniti: Nessuno.

Note: recupero p.t. 2′.

Primo tempo. Già al 5′ Wijnaldum cerca il missile da fuori ma Oblak in tuffo respinge, al 14′ ancora Reds pericolosi con un diagonale potentissimo di Alexander-Arnold sul quale l’estremo difensore colchonero si supera. Passano 3 minuti e sugli sviluppi di un corner Felipe anticipa tutti e di testa sfiora il palo, al 34′ Salah parte palla al piede e serve al limite dell’area Mane che con l’interno destro chiama Olak all’intervento. Passano 2 minuti e Alexander-Arnold serve alla perfezione Firmino che in spaccata colpisce a botta sicura trovando però uno strepitoso Oblak, nel finale di tempo Alexander-Arnold pennella alla perfezione per Wijanldum che di testa schiaccia sbloccando il punteggio così al duplice fischio si va a riposo con i Reds avanti.

 

Mercoledì 11 marzo ore 21:00

PSG-Borussia Dortmund 2-0 Neymar (P) 28′, Bernat (P) 45’+1′

PSG (4-2-3-1): Navas, Kehrer, Marquinhos, Kimpembe, Bernat, Paredes, Gueye, Sarabia, Di Maria, Neymar, Cavani. A disposizione: Riso, Diallo, Draxler, Icardi, Kouassi, Kurzawa, Mbappé. Allenatore: Tuchel.

BORUSSIA DORTMUND (3-4-3): Burki, Zagadou, Hummels, Piszczek, Hakimi, Emre Can, Witsel, Guerreiro, Sancho, Hazard, Haaland. A disposizione: Hitz, Akanji, Brandt, Dahoud, Goetze, Reyna, Schmalzer. Allenatore: Favre.

Arbitro: Taylor (ING).

Ammoniti: Haaland (B)16′.

Note: recupero p.t. 3′.

Primo tempo. Il primo brivido arriva al 18′ con Hakimi che crossa nell’area piccola per Haaland che manca l’impatto con la sfera di pochissimo, sul proseguimento dell’azione Sancho calcia dal limite mancando il bersaglio di un niente. Al 25′ Sarabia lancia in profondità Cavani che calcia a botta sicura ma Burki con la punta del piede devia in corner, passano 3 minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Di Maria quasi da terra di testa Neymar sblocca il punteggio. Al 38′ Sancho entra in area e calcia ma Keylor Navas in tuffo blocca la sfera, nel finale di tempo arriva il raddoppio parigino con Bernat sull’assist di Sarabia che chiude i primi 45 minuti.

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.