[VIDEO] Scoppia il SexGate nel Calcio a 5: La telefonata della discordia

0

«È carina». E “addirittura” «intelligente». Del resto sono «cose da uomini». Hai voglia a sdoganare la presenza delle donne nel mondo del pallone, a puntare sul calcio femminile. Il pallone, gli affari, anche un certo mondo di condurli, rimangono «cose da uomini». Ovvero quando la pezza che si tenta di mettere è peggiore del buco.

LA TELEFONATA

E allora una ragazza diventa un «regalo», da fare a chi ti ha aiutato. Se non proprio illecitamente, sicuramente inopportunamente. Protagonisti di questo SexGate in salsa nostrana che fa da cornice a una neonata Calcettopoli, sono Andrea Montemurro, presidente della Divisione Calcio a 5, facente capo alla Lega Nazionale Dilettanti, e Gianluca La Starza, numero uno del Latina, sodalizio di Serie A.

Parlano a telefono, abbastanza liberamente. La Starza vuole sapere del Maritime Augusta, squadra in difficoltà economiche. Montemurro gli spiffera che il club siciliano è stato escluso. Una buona informazione, perché nel Maritime ci sono due brasiliani che interessano al Latina. E che poi verranno regolarmente tesserati dal Lynx, la società di La Starza.

Avvocato che già qualche altra volta è stato coinvolto in operazioni disinvolte, come rivelò un’inchiesta, cinque anni fa, su un giro di falsi rimborsi per incidenti stradali. E con Montemurro, con il quale sembra avere una certa confidenza, al telefono è più che disinvolto. «Io devo ricambia’ in quel modo – dice al telefono – te faccio quel regalo». E quale sia il regalo impacchettato lo spiega lui stesso. «È carina, carina, quando la vedi mi dirai. Poi è una donna pure intelligente. Così almeno ti passi qualche weekend sereno pure da ‘ste parti».

Non si sa se poi Montemurro il weekend lo abbia passato dalle parti di Latina. Di sicuro la serenità l’ha persa dopo che la telefonata è finita nelle fauci di Internet, masticata e risputata più volte. Le vie del web sono infinite, così la registrazione, non si sa come saltata fuori, è divenuta social in poche ore. Fonte: Il Mattino

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.