Il “caso Pogba” ha aperto il dibattito sulle procure, si moltiplicano i dubbi etici

0
DEREGULATION.

Nel solo ambito dei trasferimenti internazionali 2019, agenti e mediatori hanno guadagnato una cifra vicina ai 654 milioni di dollari. È un numero triplicato in cinque anni. Se si aggiungono anche le commissioni degli acquisti a carattere nazionale, l’incasso sfiora il miliardo. Il confronto con cinque anni fa non è casuale. Dal 2015 l’attività si svolge nel più totale regime di deregulation. Non esistono più licenze e non esistono vincoli di mandato. Nell’ambito di una stessa trattativa, un solo super agente può rappresentare il club che compra, il club che vende e il calciatore. È diventata celebre la versione di Football Leaks secondo cui Raiola avrebbe incassato 49 milioni portando Pogba dalla Juventus allo United, quattro anni dopo averlo portato dallo United alla Juventus. La tratta pare sia di nuovo calda. Più parti rappresenti e più guadagni. Si moltiplicano i compensi, e solo nei romantici anche i dubbi etici. È come se in un’aula di tribunale uno stesso avvocato si occupasse dell’accusa, della difesa e delle parti lese. Il giudice non serve più. La giustizia è lui. Chi garantisce cosa? Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.